giovedì 17 aprile 2014

Segnalazione Fantasy: MALUS di N. Latteri Scholten



Come promesso vi lascio con un'ultima segnalazione; a dire il vero, ce n'è un'altra ma la rimandiamo a domani!!
Il presente romanzo ha una trama molto articolata e dalle informazioni messe a disposizione dalla stessa Autrice, devo dire che ne sono molto attratta!!

Voi che ne pensate?

MALUS
di N. Latteri Scholten


Serie: Malus
Genere romanzo: Fantasy
Casa editrice. Self publishing Il mio Libro.
Pagine: 294
Formato: cartaceo, e-pub, pdf, kindle
Isbn: 978-88-91070-75-3

Sinossi

È un romanzo fantasy un po’ particolare, in virtù del fatto che l’ambientazione fantasy in realtà non è altro che una metafora del mondo attuale.
Il romanzo è molto fantasioso e giocherellato, ricco d’umorismo, ma è solo una parvenza che serve per alleggerire il narrato e distrarre dai temi portanti del romanzo che escono fuori con forza soprattutto negli ultimi capitoli, dove diventa un po' più impegnativo: il drago parla con la voce di Parmenide.

Il romanzo nel suo insieme è un tentativo di sensibilizzazione, per fare capire ai ragazzi, tramite l'ambientazione fantasy, l'importanza del sapere e le strategie e i mezzi usati dai grandi poteri per dominarlo ed avere il controllo delle coscienze.
Il titolo scelto per il romanzo è in pratica un gioco di parole latine, perché Malus come sostantivo è il melo ( l’albero del sapere presso molte culture antiche), e in questo caso il nome del protagonista, mentre come aggettivo diventa male, il Male.

Il soggetto del libro è infatti sia il bellissimo Malus, sia il Male. Questa varietà di significati e possibilità interpretative è una peculiarità del romanzo, che avendo più sfumature e livelli di lettura si presta a diverse interpretazioni.
L’argomento dominante è il Male, non solo in quanto tale, ma nella sua capacità d’inganno e forza di persuasione. L’essere certi di non farne parte. Malus spinge il lettore a chiedersi chi sia realmente il cattivo.
L’ambientazione germanica è una scelta di comodità, nel senso che l'autrice preferisce descrivere luoghi, leggende e usi che conosce. Il substrato culturale, però, è chiaramente italiano, o meglio appartenente alla cultura classica, e infatti il drago parla con la voce di Parmenide e Nicola Cusano e vi ritroviamo l'anelito all’infinito di Giordano Bruno.
Il romanzo inizialmente sembra una bella storia d’amore, ma non lo è: il suo fulcro è lo scontro tra il drago Penumbra e l’Ombra, è un duello tra due intelligenze diaboliche.
I fatti sono narrati da un giullare, che si definisce pazzo, alla ricerca della propria anima persa nelle nebbie dell’odio, ma quella che racconta non è la sua storia o della stirpe reale nibelunga alla quale appartiene, bensì quella del drago Penumbra inviato dagli altri draghi nel Midgard per sottrarre agli uomini un’arma in grado di distruggere Madre Natura. Un’ impresa che si rivelerà molto più complessa del previsto.
L’arma è custodita nell’irraggiungibile fortezza di Nachtfels ai confini del Midgard in possesso di Malus, il Principe della Notte, il quale intende servirsene per evadere dal castello e vendicarsi per essere stato rinchiuso fin dalla nascita nel silenzio e nella solitudine assoluta.
In tutto questo viene a trovarsi Desirée, un’irriverente ragazza dei nostri giorni con un passato da ballerina classica e punk, che insieme a degli sboccati e divertenti Mostriciattoli cerca di risolvere la questione a modo suo.
Intanto il drago Penumbra scopre che nei più oscuri meandri della fortezza si annida un’entità la cui malvagità è di tale portata da scombinare i suoi piani e costringerlo ad alzare moltissimo la posta in gioco. Lo scontro sarà senza esclusione di colpi ed arriverà a sconfinare nel trascendentale. Niente è come poteva sembrare inizialmente.

Contatti: 



http://mostriciattoli2.blogspot.com

L'autrice.
Nata a Wesel (Germania) da madre tedesca e padre italiano, di doppia cittadinanza, ha frequentato il liceo classico in Italia e l’università in Germania.
Laureata in Archeologia Paleocristiana, Classica, Medievale e delle Provincie.
Attualmente si occupo di Storia delle scienze antiche, in particolare della matematica archimedea.
Pubblicazioni:
- Nicoletta Latteri. La statio dei pretoriani al III miglio dell’Appia Antica ed il loro sepolcreto “Ad catacumbas.
- Mélanges de l’École Française de Rome (antiquitè) vol.114,2, p.739-757.
- Nicoletta Latteri. Spangenhelm. Catalogo mostra : Spätantike und frühes Mittelalter. Ausgewählte Denkmäler im Rheinischen Landesmuseum Bonn, Köln.
- Nicoletta Latteri. Holzkammergrab aus Morken. Catalogo mostra : Spätantike und frühes Mittelalter. Ausgewählte Denkmäler im Rheinischen Landesmuseum Bonn, Köln
- Archimede e la teoria delle proporzioni, ( in fase di ultimazione)
- Malus. Penumbra. Selfpublishing 2014.

Ha deciso di pubblicare il romanzo come N.Latteri Scholten, aggiungendo anche il cognome di sua madre, per rendere meglio la propria identità.

1 commento:

  1. ▀██▀
    ░██╔═╦═╦═╦═╗
    ░██║╬╠╗╩╔╣╩╣
    ░██╚═╝╚═╝╚═╝
    ░██▄▄▄▄█
    ─ ─ ─ ─ ─ ▄ █ ▀ █ ▄ ─ ─ ▄ █ █ █ ▄ ─ ─ ─ ─
    ─ ─ ─ ─ ▐ █ ░ █ █ █ █ █ █ █ █ █ █ ▌ ─ ─ ─
    ─ ─ ─ ─ ─ █ █ ▒ █ █ █ █ █ █ █ █ █ ─ ─ ─ ─
    ─ ─ ─ ─ ─ ─ ▀ █ █ █ █ █ █ █ █ ▀ ─ ─ ─ ─ ─
    ─ ─ ─ ─ ─ ─ ─ ─ ─ ▀ █ █ ▀ ─ ─ ─ ─ ─ ─ ─ ─ Feliz Fin de Semana...★MaRiBeL★

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...