sabato 24 maggio 2014

Recensione: UN INCANTEVOLE IMPREVISTO di Marianne Kavanagh



Incuriosita e solleticata da questo incantevole imprevisto, eccomi a parlarvene...:

UN INCANTEVOLE IMPREVISTO
di Marianne Kavanagh

Ed. Garzanti
Trad. R. Scarabelli
320 pp
16.40 euro
USCITA 22 MAGGIO
2014

Trama

Tess e George non potrebbero essere più diversi, eppure sono anime gemelle. 
Lei è la classica brava ragazza, ordinata e per bene, lui fa il musicista, ha un'anima solitaria e qualche segreto di troppo
Eppure sono fatti l'uno per l'altro, solo che non si conoscono ancora. 
Vivono a Londra. Hanno frequentato la stessa università. Hanno amici in comune che cercano di farli incontrare. 
Ma ogni volta che stanno per conoscersi a un concerto, a un matrimonio, a una festa, una serie di imprevisti li allontana, e il fatidico momento sembra non arrivare mai. 
Fino al giorno in cui, per caso, finalmente le loro strade si incrociano. 
Non c'è bisogno di nessuna parola, di nessun gesto.
Basta uno sguardo e Tess riconosce George, anche se non l'ha mai visto
In quegli occhi che la fissano immobili, c'è tutto il loro mondo, tutto il loro futuro e la certezza di stare insieme da sempre.
Solo che adesso è troppo tardi. La vita li ha portati lontani l'uno dall'altro e ci sono ancora molti ostacoli a dividerli. 
Devono affrontarli insieme, devono trovare il modo di difendere quello che hanno di più prezioso: un amore senza uguali, un amore scritto nelle stelle. 
Costi quel che costi.

Un incantevole imprevisto è un romanzo pieno di vita. La storia di due ragazzi destinati ad amarsi nonostante tutto. La storia di due anime unite nel profondo, che niente potrà dividere. La storia di quell'amore magico e misterioso, che fa tremare lo stomaco e mancare il respiro. Perché quando si incontra la propria anima gemella non si hanno più dubbi. Quando è scritto nelle stelle, basta uno sguardo per riconoscersi. 




il mio pensiero

«Prima di incontrarti, avevo dimenticato chi ero. 
Avevo rinunciato a tutto ciò che era importante per me. 
Avevo smesso di lottare per le cose in cui credevo. 
Ma tu hai cambiato tutto».

Un incantevole imprevisto vuol essere una dolce commedia romantica basata sulla fatidica domanda: "Esiste davvero l'anima gemella, per ciascuno d noi? Quella persona che costituisce la nostra perfetta metà, che ci completa e in assenza della quale, non ci sentiamo davvero noi stessi?".

Bene, l'Autrice racconta la romantica storia di Tess e George, due perfetti sconosciuti che però potrebbero essere destinati l'uno all'altra!
Ne è assolutamente convinta la vivace e bellissima amica di Tess, Kirsty, che non fa altro che ripetere, ogni
giorno, ad una scettica (ma non troppo!) Tess, come George, il pianista di una mini band, sia l'uomo giusto per lei, solo che Tess ancora non lo sa!
Tess è curiosa di conoscere George, in fondo in lei c'è un animo romanticone, che è convinto dell'esistenza dell'anima gemella! e poi, perché negare che, al solo nominare questo sconosciuto, qualcosa dentro di lei scatta, come se si trattasse di qualcuno di importante?

Ma tutti i tentativi di far conoscere Tess e George sembrano vanificarsi, così che di volta in volta, a partire dal 2002 e andando avanti per un bel po' di anni, diversi e banali imprevisti impediranno ai due di incrociarsi, di guardarsi negli occhi e di capire che si stavano aspettando da una vita....!



Nel corso del tempo, entrambi si faranno la propria vita e la cosa che li accomunerà sarà, in particolare, una sorta di reazione passiva alla vita; è come se sia Tess che George non avessero la forza per prendere davvero in mano la propria esistenza e provare a realizzare i propri sogni, quelli chiusi nel cassetto: aprire un negozio di abbigliamento vintage per Tess, vivere facendo serate di musica jazz per George.


Ma ambedue sembrano credere poco in se stessi, o forse mancherà loro la molla, la motivazione giusta!

"Una volta insieme, tutte le cose che prima non riuscivamo a fare sono diventate possibili. Ci siamo incoraggiati a vicenda. Ci siamo dati speranza l’un l’altra. Perché è questa la verità. Alcuni ce la fanno da soli, ma sono le eccezioni. Sono quelli fatti d’acciaio. Noi, invece, le persone normali, abbiamo bisogno di trovare qualcuno che ci ami, ci incoraggi e ci protegga”.

E' vero...!
Non tutti abbiamo quella determinazione, quella forza caratteriale che ci permette di prefiggerci degli obiettivi ambiziosi e di raggiungerli tutti!

E, forse proprio per compensare la propria insicurezza di fondo, Tess e George uniranno la propria vita sentimentale a due persone (Dominc e Stephanie) che invece sono il loro esatto opposto: razionali, freddi, distaccati, con le idee chiare su tutto, su ogni passo, ogni mossa, ogni progetto, ordinati in senso maniacale.
Una freddezza del genere può rendere spietati!
E loro due, Tess e George, non sono così!
Un po' malinconici, teneri, sentimentali, sensibili, eternamente imbarazzati, scrupolosi: due "anime a metà" che aspettano di unirsi per formare finalmente un'entità unica..!



Ma accadrà?
Il destino, ballerino e dispettoso, sembra remare contro di loro e li allontanerà, li farà soffrire, ma li metterà anche di fronte ai propri reali sentimenti e desideri.
Basterà un solo e fugace incontro per capire che sono destinati a stare insieme?
Sapranno prendere in mano la propria vita con coraggio e darle il verso che vogliono?
La vita a volte dà, a volte prende; a volte divide, altre separa...

Una storia romantica (o che pretende di esserlo, quantomeno....), il cui fil rouge sta nella forza del destino, nella fatalità che spesso caratterizza e guida le vicende quotidiane e nella potenza dell'amore vero, cui nulla può veramente opporsi.

Una storia semplice, carina (-ina.... -ina), con un inesistente livello di sensualità (lo dico per quanti lo gradiscono, nei romance), una vena dolcemente ironica sì, ma con personaggi non del tutto sufficientemente credibili (a mio avviso, ci sono delle "forzature", ad esempio negli "antagonisti", sia in Dominic che in Stephanie), ambientata in una Londra sempre caotica ma affascinante con i suoi quartieri e i suoi locali in cui si suona buona musica; il finale soddisfa (giustamente, è un romance!) il romantico lettore che ad esso si approccia.
Non è un best seller ma una lettura che potrebbe risultare piacevole, che magari fa sognare un po' e ci riporta all'emozione che tanti di noi abbiamo provato davanti a quei palpiti d'amore che poche persone nella vita riescono a suscitarci.

Tutto sommato, consigliato a che cerca letture SENZA GROSSE PRETESE!!

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...