mercoledì 3 febbraio 2016

Sondaggio nel blog!



Carissimi lettori ed amici!
Ho bisogno del vostro prezioso consiglio per la scelta del prossimo libro da leggere!

Stavo webvagando alla ricerca di libri da leggere in vista della Reading Challenge.
Il primo obiettivo è: libro pubblicato nell'anno in cui sei nato, e oggi mi sono soffermata su questa categoria.
Ebbene, ne ho trovati diversi di interessanti e che mi attirano, pubblicati per la prima volta nell'anno in cui sono nata (1979. Eh sì, sono passate giusto giusto poche primavere ^_^).

Volevo chiedere il vostro aiuto nella scelta, così in questo post vi inserisco le trame dei libri in ballo e apro un sondaggio nel blog perchè possiate esprimere la vostra opinione e venirmi in soccorso! ;)

GRAZIE SIN DA ORA! ;))





SE UNA NOTTE D'INVERNO UN VIAGGIATORE
di Italo Calvino

Ed. Mondadori
368 pp
10 euro
2000

Un viaggiatore, una piccola stazione, una valigia da consegnare a una misteriosa persona...
Da questa premessa si possono snodare innumerevoli vicende, ma sono dieci quelle che l'autore propone in questo sorprendente e godibilissimo romanzo.

"E' un romanzo sul piacere di leggere romanzi: protagonista è il lettore, che per dieci volte cominica a leggere un libro che per vicissitudini estranee alla sua volontà non riesce a finire. Ho dovuto dunque scrivere l'inizio di dieci romanzi d'autori immaginari, tutti in qualche modo diversi da me e diversi tra loro." (Italo Calvino)




LA STORIA INFINITA
di Michael Ende


Ed. Tea
400 pp
10 euro
2009
Bastiano Balthazar Bux è un ragazzino goffo, grassoccio, solo, con una grande passione: leggere.
 In un giorno di pioggia, inseguito dai compagni che si fanno beffe di lui, si rifugia in una vecchia libreria dove trova un volume intitolato "La storia infinita". 
Il libraio non vuole venderlo, ma l'attrazione per quel libro è tale che Bastiano lo ruba e ci si immerge letteralmente: infatti, scopre che proprio lui non è solo spettatore delle meravigliose avventure che vi sono narrate, ma ne è anche protagonista, chiamato a salvare i destini del mondo incantato di Fantasia, con le sue mitiche creature e le sue città sospese.





IO TI TROVERO'
di Shane Stevens


Ed. Fazi
800 pp
12 euro
2011
A dieci anni Thomas Bishop viene internato in una clinica psichiatrica dopo aver ucciso la madre che lo seviziava da sempre. 
Quindici anni dopo, evade dall'istituto e dà inizio a una fuga sanguinaria sul cui cammino sono ancora le donne a cadere. Bishop tortura e uccide spostandosi da Las Vegas a Chicago, a New York. 
E accanto a questa ombra che ferisce a morte le grandi metropoli del continente, emerge il volto oscuro dell'America degli anni Settanta, restituito attraverso il racconto di una caccia all'uomo che coinvolgerà tutti, poliziotti e giudici, politici e giornalisti, beffati dall'astuzia dell'assassino e incatenati, loro malgrado, alla sua testarda, deviata umanità.




UN UOMO
di Oriana Fallaci


Ed. Rizzoli
646
13 euro
2014
"Un uomo" è il romanzo della vita di Alekos Panagulis, che nel 1968 è condannato a morte nella Grecia dei colonnelli per l'attentato a Georgios Papadopulos, il militare a capo del regime. Segregato per cinque anni in un carcere dove subisce le più atroci torture, restituito brevemente alla libertà, conosce l'esilio, torna in patria quando la dittatura si sgretola, è eletto deputato in Parlamento e inutilmente cerca di dimostrare che gli stessi uomini della deposta Giunta continuano a occupare posizioni di potere. Perde la vita in un misterioso incidente d'auto nel 1976.
Oriana Fallaci incontra Panagulis nel 1973 quando, graziato di una grazia che non aveva chiesto ma che il mondo intero reclamava per lui, esce dal carcere. I due si innamorano di un amore profondo, complice, battagliero. Lei lo affianca e ne condivide una lotta mai paga.



LO SCRITTORE FANTASMA
di Philip Roth


Ed. einaudi
148 pp
11 euro
2015
All'età di ventitré anni, con quattro racconti pubblicati e una piccola recensione sulla "Saturday Review", Nathan Zuckerman va a bussare alla porta del suo padre spirituale, lo scrittore Lonoff.
L'uomo vive in quasi totale reclusione sulle colline del New England con la moglie Hope e una misteriosa ragazza, Amy Bellette, una sopravvissuta all'Olocausto. Zuckerman vuole da lui un'approvazione, anzi qualcosa che somiglia ad una assoluzione. Vuole sedersi ai suoi piedi e bere la sapienza di un vero letterato.
Di chi ha votato all'arte ogni frammento della vita. Lonoff è un grande scrittore o, come egli stesso sostiene, è famoso per puro caso?

12 commenti:

  1. Ho votato per "La storia infinita": è l'unico che abbia letto, di quelli che hai citato... ed è un romanzo fantastico, sono convinta che tutti dovrebbero leggerlo almeno una volta, nella vita! *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh grazie!!! eh in effetti mi attira molto il mondo fantastico creato dall'autore!!

      Elimina
  2. Direi "Un uomo" di Oriana Fallaci.
    Ora una battuta. Venirti in "soccorso"?? Nooooo! ahahahah...
    (Jose Phine)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha non pensare alle soccorse! ;D

      grazie per la preferenza! ;)

      Elimina
  3. La storia infinita! Non c'e' dubbio! Meravigliaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per aver detto la tua!! ;)))

      Elimina
  4. Io ti consiglio "Un uomo" della Fallaci. Vedo che hai inserito anche un thriller dalla trama inquietante. Ne approfitto per segnarmelo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per il consiglio!! ;))
      si, sembra un thriller interessante!!

      Elimina
  5. Angyyyyy sono del '79 anch'io :-) e voto per quella storia che da ragazzina mi ha fatto sognare: La storia infinita, anche il film è stupendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. daiiii miticaaaaa!!!
      grazie per il tuo consiglio! :=))

      Elimina
  6. " Se una notte d'inverno un viaggiatore" per ritrovare se stessi o perdersi definitivamente..
    "Io ti troverò" per la suspence che emana il libro
    " Un uomo"per l'amore di cui è pervaso.
    Bacio notturno mia cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, cara, e io li leggerei tutti volentieri!

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...