martedì 15 dicembre 2015

Frammenti di letture (da "La casa buia" di D. Lehane)



Uno dei "mostri" più pericolosi all'interno di un rapporto d'amore (ma probabilmente non solo d'amore) è forse l'abitudinarietà.
E allora succede di stare con una persona per diverso tempo per poi rendersi conto, in certi momenti e tutt'a un tratto, come essa sia importante per noi e come l'amore sia spesso accompagnato dalla paura di perdere l'oggetto dei nostri sentimenti.


"Di solito, quando si sta a lungo con una donna, la prima cosa a cui ci si abitua è la bellezza. L'intimità ti spinge a sottovalutarla, tu sai che c'è, ma il suo effetto diminuisce. Come un vino che ti soddisfa ma non ti fa ubriacare.Ma con Angie è diverso. Ci sono ancora momenti ogni giorno nei quali, quando la guardo, sento una fitta di dolore nel petto, tanto è dolce quello che suscita in me.- Cosa c'è? -. La sua bocca s'allargò in un sorriso.- Niente - sussurrai.Lei fissò gli occhi nei miei. - Anch'io ti amo.- Sì? - Oh, sì.- Fa paura, non è vero?- Qualche volta, sì. - Scrollò le spalle. - Qualche volta, per niente.

tratto da "La casa buia" di D. Lehane

2 commenti:

  1. Libro bellissimo! L'autore è uno dei miei preferiti, i suoi finali straziano il cuore! *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è il primo libro che leggo di quest'autore, ma ho visto che da tanti suoi libri sono stati tratti film di successo, alcuni dei quali ho visto!
      leggerò sicuramente altro di lui

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...