venerdì 25 dicembre 2015

LeggendOrientale: LA STRANA BIBLIOTECA di Murakami Haruki



E come ogni venerdì, diamo un'occhiata a quei romanzi, vecchi e nuovi, che vanno ad aggiungersi alla libreria virtuale orientale di questo blog.
Quest'oggi presentiamo il surreale universo di Murakami Haruki attraverso una fiaba misteriosa che vede protagonisti un ragazzo chiuso nel sotterraneo di una biblioteca da un malvagio vecchietto e un misterioso uomo-pecora che lo obbliga a imparare a memoria tre tomi sulla tassazione nell'Impero ottomano.

LA STRANA BIBLIOTECA
di Murakami Haruki


Ed. Einaudi
ill. L. Ceccotti
trad. A. Pastore
88 pp
15 euro
Novembre 2015

Le biblioteche contengono storie. 
Le storie contengono universi. 
E certi universi possono essere molto pericolosi. 

Una singolare storia sul potere della lettura: liberarci dalla prigione dell'infelicità.

Trama

Tornando a casa dopo la scuola, uno studente si ferma in una strana biblioteca e chiede alla bibliotecaria qualche libro che possa soddisfare la sua ultima curiosità (è un bambino curioso, il nostro protagonista): la riscossione delle tasse nell'Impero ottomano. 
La bibliotecaria lo manda alla stanza 107. 
Qui l'aspetta un altro bibliotecario, ancora piú bizzarro della prima: 

«Aveva la faccia coperta di piccole macchie nere, come tanti moscerini. Era calvo e portava occhiali dalle lenti spesse. La sua calvizie non era uniforme. Tutt'intorno al cranio gli restavano ciuffi di capelli bianchi ritorti, come in un bosco dopo un incendio».
 
È davvero una ben strana biblioteca, questa!
 Il bibliotecario accompagna il bambino attraverso un labirinto di corridoi e stanze, finché non arrivano in una stanza dove riposa un piccolo uomo vestito con una pelle di pecora. E qui le cose si fanno brutte: il bibliotecario e l'uomo-pecora spingono il piccolo in una cella. 
Il bambino rischia di fare una fine terribile se non arrivasse in suo soccorso una ragazza sconosciuta... 

L'autore.
Murakami Haruki è nato a Kyoto nel 1949 ed è cresciuto a Kobe. È autore di molti romanzi, racconti e saggi e ha tradotto in giapponese autori americani come Fitzgerald, Carver, Capote, Salinger. Con La fine del mondo e il paese delle meraviglie Murakami ha vinto in Giappone il Premio Tanizaki. Einaudi ha pubblicato Dance Dance Dance, La ragazza dello Sputnik, Underground, Tutti i figli di Dio danzano, Norwegian Wood(Tokyo Blues), L'uccello che girava le Viti del Mondo, La fine del mondo e il paese delle meraviglie, Kafka sulla spiaggia, After Dark, L'elefante scomparso e altri racconti, L'arte di correre, Nel segno della pecora, I salici ciechi e la donna addormentata, 1Q84, A sud del confine, a ovest del sole, Ritratti in jazz (con le illustrazioni di Wada Makoto), L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio, Sonno, Uomini senza donne e La strana biblioteca (con le illustrazioni di Lorenzo Ceccotti).
Fra il 2013 e il 2014 Einaudi ha pubblicato i tredici titoli della uniform edition nei Super ET, con le copertine di Noma Bar: L'arte di correre, L'elefante scomparso, L'uccello che girava le Viti del Mondo, Norwegian Wood, Dance Dance Dance, La ragazza dello Sputnik, Nel segno della pecora, Kafka sulla spiaggia, I salici ciechi e la donna addormentata, La fine del mondo e il paese delle meraviglie, Tutti i figli di Dio danzano, After Dark e Underground.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...