mercoledì 6 aprile 2016

La mia prossima lettura: CAMERE SEPARATE di Pier Vittorio Tondelli



La mia prossima lettura:

CAMERE SEPARATE
di Pier Vittorio Tondelli



Camere separate
Ed. Bompiani
224 pp
11 ero
2001
"'Camere separate' è uno straordinario e felice romanzo d'amore e di morte, di nostalgia e maturità, di impotenza e grandezza, nel quale riconosciamo la cisi del nostro tempo e le sue misteriosi ragioni." (Cesare De Michelis)

“Camere separate è forse un adagio condotto sull’interiorità e sul rinvenimento delle motivazioni profonde – per il protagonista – dell’amare e dello scrivere. Il primo romanzo che ho scritto dopo il compimento del trentesimo anno. Come scrive Ingeborg Bachmann: ‘Quando un uomo si avvicina al suo trentesimo anno di età, nessuno smette di dire che è giovane. Ma lui, per quanto non riesca a scoprire in se stesso nessun cambiamento, diventa insicuro; ha l’impressione che non gli si addica più definirsi giovane. (...) Sprofonda e sprofonda’.”

L'autore.
Pier Vittorio Tondelli nasce a Correggio nel 1955 e muore di Aids nel 1991. Dopo gli studi all’Università di Bologna diviene giornalista, saggista, autore teatrale, animatore culturale ma soprattutto scrittore, con l’opera prima Altri libertini (Feltrinelli, 1980, 2005). Ha fondato e diretto la rivista “Panta” e ha riacceso nel 1985 l’interesse per la narrativa giovanile con il progetto “Under 25”. Tra le sue opere ricordiamo: Pao Pao (Feltrinelli, 1982, 2013), Rimini (Bompiani, 1985), Biglietti agli amici (Baskerville, 1986; Bompiani, 2001), Camere separate (Bompiani, 1989), la raccolta di saggi e articoli Un weekend postmoderno. Cronache dagli anni ottanta (Bompiani, 1990), L’abbandono. Racconti degli anni ottanta (Bompiani, 1993), Dinner Party (Bompiani, 1994).

3 commenti:

  1. Ciao Angela, mi incuriosisce molto questo romanzo e il suo autore, perchè l'ho sempre studiato approssimativamente come uno degli esponenti della letteratura del secondo novecento...

    RispondiElimina
  2. "Camere separate" è un romanzo di cui ho sentito parlare ma che non ho letto. I temi trattati annunciano una storia impegnativa ricca di emozioni e scandita dalle contraddizioni dell'amore. Leggerò con piacere la tua opinone :)

    RispondiElimina
  3. Ariel, Aquila, io invece quest'autore non lo conoscevo (ohibò...) e quindi sarà una vera e propria scoperta :)

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...