lunedì 25 aprile 2016

New entry in my library (aprile 2016)



Ecco le ultime new entry nella mia libreria! ^_^

Il primo è un romanzo che possedevo già in digitale ma diverso tempo ne interruppi la lettura perchè..., mah..., non so perchè, magari non era semplicemente il momento giusto; parlo di "A un cerbiatto somiglia il mio amore" di Grossman, che andrà quindi a far parte della Reading Challenge (libro abbandonato).
L'altro è un classico della cara Jane Austen, che andrà a completare il mio tour austeniano: "Persuasione". ^_^

Ho approfittato a fare questi due acquisti (con gli occhi ho preso tutti i libri che c'erano..., ma il portafoglio non mi ha dato il nullaosta per realizzare i miei desideri) perchè sul primo c'era lo sconto del 15%; l'altro è una carinissima edizione Newton Compton dal prezzo accessibilissimo.

Termino con un thriller di recente pubblicazione che ho vinto partecipando a un giveaway sul blog Romance e non solo. 


A UN CERBIATTO SOMIGLIA IL MIO AMORE
di David Grossman


Ed. Mondadori
780 pp
2008
Israele, guerra dei sei giorni.
Avram, Ora e Ilan, sedicenni, sono ricoverati nel reparto di isolamento di un piccolo ospedale di Gerusalemme.
Il conflitto infuria e nelle lunghe e buie ore del coprifuoco i tre ragazzi si uniscono in un'amicizia che si trasformerà, molto tempo dopo, nell'amore e nel matrimonio tra Ora e Ilan.
Dopo trentasei anni da quel primo incontro, Ora è una donna separata, madre di due figli, Adam e Ofer.
Quest'ultimo, che sta svolgendo il servizio di leva, accetta di partecipare a un'incursione in Cisgiordania nonostante siano ormai i suoi ultimi giorni di ferma.
Ora, che aveva progettato una gita a piedi con il figlio per festeggiare la fine del servizio militare, decide di partire lo stesso.
Non riesce infatti a vincere un oscuro presentimento che si agita dentro di lei, e d'altra parte non resiste all'idea di trascorrere altre notti con l'incubo di essere svegliata nel cuore della notte, come da protocollo dell'esercito israeliano, e ricevere la notizia di una disgrazia.



PERSUASIONE
di Jane Austen


Ed. Newton Compton
224 pp
4.90 euro
2015

Anne Elliot, la protagonista del romanzo, ha sbagliato: da giovanissima, appena diciannovenne, si è lasciata convincere dall'opposizione del padre, Sir Walter, e dalla "persuasione" di Lady Russell a rompere il fidanzamento col giovanissimo ufficiale di marina Frederick Wentworth, amatissimo ma non ricco.
Adesso, a ventisette anni, Anne è sola; per di più le sorti economiche della sua famiglia hanno subito un rovescio e il padre è stato costretto a dare in affitto la propria tenuta all'ammiraglio Croft. 
Ma un giorno l'ammiraglio riceve la visita del proprio cognato, un affermato e facoltoso capitano di marina: è Frederick, e questa volta, otto anni dopo, Anne ha la sua seconda occasione. 

Ultimo e più maturo romanzo della Austen, Persuasione contiene un impareggiabile ritratto della provincia inglese d'inizio Ottocento e, attraverso la contrastata vicenda della protagonista, una intensa polemica antiaristocratica.



SEGRETO DI FAMIGLIA
di Mikaela Bley


Ed. Newton Compton
352 pp
12 euro
2016
La rete nazionale, la TV4, si lancia subito sulla notizia e manda sul campo un'inviata specializzata in cronaca nera: Ellen Tamm. 
Davanti alle prime indagini della polizia, i due genitori interrogati cominciano a darsi la colpa a vicenda. 
Il padre e la madre di Lycke sono separati ed è stata la nuova moglie del padre ad accompagnare Lycke all'ingresso dei campi di tennis, senza però scendere dalla macchina. 
Non si è così accorta che il centro fosse chiuso per ristrutturazione. La donna, madre a sua volta da poco, cerca di tutelare la propria serenità familiare, ma ci sono delle ombre nella sua testimonianza e i rapporti con il marito sembrano incrinarsi. 
Mentre la madre di Lycke non si dà pace e invoca un maggior aiuto delle forze dell'ordine, la tragedia incombe. 
Nel frattempo la reporter Ellen Tamm si impegna in una ricerca sempre più spasmodica, nonostante la corruzione della polizia, i sempre più strani comportamenti dei genitori di Lycke e le frecciate velenose dei colleghi. 
Ma ha deciso di fare di tutto per fronteggiare la situazione da vera professionista, perché questo caso le ricorda da vicino ciò che conosce troppo bene: segreti di famiglia, bugie, inganni che la obbligheranno a confrontarsi necessariamente con il suo doloroso passato, mentre le speranze di ritrovare la bambina scomparsa si assottigliano...

2 commenti:

  1. Ciao Angela, Persuasione è uno dei romanzi che mi riprometto sempre di leggere, di Grossman ho letto solo "Qualcuno con cui correre", ma è un autore che mi incuriosisce, e per questo mi piacerebbe leggere qualche altro suo romanzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io lo abbandonai, quello di grossman, spero di leggerlo a breve!!

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...