mercoledì 29 agosto 2012

EMILY BRONTE: INFORMAZIONI BIOGRAFICHE (1° p.)



Ogni volta che ne ho l'occasione non manco di dichiarare tutto il mio "amore letterario" per lei..: Emily Bronte ed, in particolare, per il romanzo Wuthering Heights.
Ed eccomi allora a creare una sezione tutta per lei!!
Non potevo non iniziare dalla sua biografia.


Emily nasce il 30 luglio 1818 a Thornton, nello Yorkshire, da Patrick e Mary Branwell (gallese), sposatisi nel 1812.
Il vero nome del padre, pastore anglicano irlandese, era Patrick Brunty (o Brundy), ma egli lo mutò, a motivo della propria ammirazione per l'ammiraglio Nelson, duca di Bronte (Sicilia).

Emily è la quinta di sei figli: Mary (1813), Elizabeth (1815), Charlotte (1816), Patrick (1817), Emily appunto, ed infine Anne (1820).
Quando ha due anni, il papà si trasferisce a Haworth, non lontano da Thornton, in una bella canonica in stile georgiano, circondata dalla visione del cimitero e dalla brughiera.
La mamma muore nel 1821 e il marito ribattezza il figlio maschio col nome di Branwell; inizia la rigida educazione dei figli, lasciata a pane e patate, per  evitare che essi si abituassero a ricercare i piaceri del cibo; a questo si aggiunge una vita di penitenze che inevitabilmente andrà a ripercuotersi sulla salute dei bambini.
Emily
Come se non bastasse, le  figlie - tranne Anne - vengono mandate in un collegio per figli di ecclesiastici poveri, dove continueranno a soffrire per la scarsità di cibo e per la troppo severa disciplina.
La morte per tubercolosi di Mary ed Elizabeth, nel 1825, convince il papà a riprendersi le altre due ragazzine, che lui stesso provvederà ad istruire, facendole leggere la Bibbia, i classici greci e latini, autori come Scott, Coleridge, Byron....
Anne, Emily, Charlotte
Ha 8 anni circa Emily, quando, insieme a Charlotte e Branwell, inizia a creare nella propria mente mondi fantastici; grazie ad un regalo del padre - una scatola con soldatini di legno, a ciascuno dei quali vien dato un nome - i quattro bambini inventano storie, trascritte da Charlotte in una grafia minuscola per risparmiare carta; nascono così diversi cicli di narrativa infantile, Angria (Charlotte e Branwell) e Gondal (Emily e Anne).
Il bagaglio di fantasia dei fratelli viene accresciuto dalle storie popolari e leggendarie narrate loro dalla serva Tabitha; intanto, Anne ed Emily decidono di tenere un diario nel quale appuntare pensieri, vicende quotidiane, dialoghi; nel 1834 Branwell viene mandato a Londra, alla Royal Academy, mentre l'anno dopo Charlotte diviene insegnante a Roe Head, dove Emily frequenta come allieva.
Ma Emily ha troppa nostalgia della sua brughiera, così torna a casa; anche il fratello lascia Londra, dopo aver sperperato i suoi beni.

Quando iniziò a scrivere Emily le sue poesie?
Will the day be bright or cloudy? è del 1836; nel 1838 viene nominata insegnante in una scuola privata a Law Hill ma ancora una volta la terribile nostalgia per la propria casa l'assale e tre mesi dopo se ne va.
Le tre sorelle proseguono con le loro fantasie letterarie e bisogna dire che quei benedetti soldatini hanno costituito una gran fonte da cui attingere...!
Ad esempio, il soldatino di Charlotte, Wellesley, verrà fuoti il signor Rochester di Jane Eyre; Heathcliff avrà come "padre" il soldatino di Emily, Parry; Ross, di Anne, darà vita ad Arthur Huntingdon in The Tenant of Wildfell Hall.

La prossima volta vedremo la seconda parte della biografia.

Tratto da "Cronologia della vita" di Emily Bonte, inserito nell'edizione di Cime tempestose di "La Biblioteca di Repubblica".

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...