lunedì 27 agosto 2012

GIOCO LETTERARIO: QUANTO AMI LEGGERE??



Giochino letterario preso dal blog di Ivanalessia, "Il libro eterno".

Ultimo libro letto o che stai leggendo?
Appena terminato IL RAGAZZO DEL DESTINO (M.E. Gattuso); in lettura  LOVER ETERNAL (J.R. Ward).

Scrivi 3 libri che ti piacciono:
Cime tempestose, Orgoglio e pregiudizio, David Copperfield.
Scrivi 3 autori che ti piacciono:
Emily Bronte, Jane Austen, Charles Dickens (pure per coerenza con la domanda di sopra! ^_^)

Scrivi 3 personaggi letterari che ti piacciono:
Elizabeth Bennet, Rossella O'Hara, Gandolf.

Scrivi il cattivo di un libro:
Il male in tutte le sue accezioni.

Il protagonista:
Moses (L'esatta melodia dell'aria)

Un libro che ha un animale per protagonista:
Ehm ... temo di non ricordarne...

Un libro con dei pirati:
Il conte di Montecristo (ma non giusto accennati)

Uno con dei vampiri:
Dark lover (BDB)

uno con delle streghe:
Le tredici (appena terminato)

uno con un detective:
Nemesi (Nesbo)

Scrittore preferito?
Sempre Emily Bronte

Casa editrice?
Mah, una in assoluta non ne ho, però ad istinto dico Newton Compton.

Genere letterario preferito?
Romance storico, libri tratti da storie vere...

Quanti libri leggi al mese di solito?
Almeno 5.

Di quante pagine in media sono i libri che leggi?
Hum..., boh, minimo 130 pp.... a salire

Il libro che hai letto più in fretta,quanto ci hai impiegato?
Topi di Gordon Reece, l'ho letto in 3 ore

Il tempo più lungo invece?
Eh... Con Il Signore degli anelli ... un tempo imprecisato

Quando leggi?
Appena posso!!

Dove?
Ovunque... ^_^

Come scegli i libri che leggi?
In base al genere, alla trama, a volte anche alle recensioni.

Dove prendi i libri che leggi?
Bah, libreria in primis, ma anche online e alle bancarelle!

Quanti ne acquisti in genere?
Son sempre troppo pochi...

Un libro che non hai mai finito:
Notre Dame de Paris.

un libro che hai letto controvoglia:
Una vita di Svevo (era per un esame e non mi andava poi tanto....!).

uno di cui non ti piace il finale:
Eh, scelta difficile! Madame Bovary.

un libro che ti piaceva tantissimo da bambina:
La piccola Fadette di Sand

il tuo scrittore/ice preferito/a da bambino:
Mark Twain

Scrivi un libro e/o un autore per ciascuno di questi generi:

-giallo: L'enigma dell'alfiere di Van Dine
-fantascienza: LE insidie del pianeta Tschai di J. Vance
-avventura: L'isola del tesoro di Stevenson
-horror: Melmoth l'uomo errante di Maturin
-romanzo rosa: Come in uno specchio di Koen
-comico: .... non mi vengono adesso!! -_-' Vanno bene i libri della kinsella che mi hanno fatto ridere??
-narrativa contemporanea: La pioggia prima che cada di Coe
-saggio: Inchiesta su Gesù di Augias.
-classico: La fiera delle vanità di Tackeray
-narrativa straniera: La papessa di D. W. Cross
-narrativa italiana: L'isola di Arturo di Elsa Morante
-psicoanalisi: Introduzione alla psicanalisi di Freud
-occultismo: non leggo questo genere
-storia dell’arte: Un libro di Sgarbi
-economia: ??? what's??
-medicina: testi di enciclopedia
-folclore: mmm nulla finora!

Scrivi il titolo di un libro che t’ispira
Non c'è silenzio che non abbia fine (Betancourt)

di uno che ti ha fatto piangere: Il bambino che sognava i cavalli (storia vera di un bimbo sciolto nell'acido dalla mafia...)

di uno che ti ha fatto ridere: Sai tenere un segreto? di Sophie Kinsella

Scrivi il titolo di un libro sopravvalutato: Il linguaggio segreto dei fiori di Diffenbaugh

di uno sottovalutato: Io, Robot di Asimov

di uno che ha fatto scalpore: L'amante di Lady Chatterly a suo tempo

di uno che è stato censurato in passato: Alice nel paese delle meraviglie di Carroll

Di uno da cui hanno tratto un film: Via col Vento di Margareth Mitchell.

Descrivi la copertina di un libro: Il negativo della amore (M.P.Colombo): il viso dolce e triste di una bambina che emerge dalla schiuma dell'acqua...

Scrivi la frase di un libro:
"I libri perduti nel tempo vivono per sempre, in attesa del giorno in cui potranno tornare nelle mani di un nuovo lettore, di un nuovo spirito" (Zafòn, da "L'ombra del vento")

Scrivi la frase finale di un libro:

"Or ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine dell'età presente"(Vangelo di Matteo).

la frase iniziale:

"Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura...." (Divina Commedia, Inferno).

inventa la frase finale per un libro...

-horror

Si guardò attorno e cercò di respirare a fondo per calmarsi. Che sciocca..., pensò, ci sono solo io in questa casa... Ma che film mentali mi faccio?. Non sapeva quanto si stesse sbagliando...
Nel silenzio più inquietante, mentre si accingeva ad infilarsi nel letto, udì una risata; era soffocata ma la ragazza riuscì ad avvertirvi un che di ... malefico....! Immobile, terrorizzata, si accorse di non essere sola in camera: un soffio d’alito – dall’odore ripugnante..., di morte! -, le solleticò l’orecchio destro. Non fece in tempo a voltarsi che una mano fredda e scarna l’afferrò, tappandole la bocca.

-giallo

L’ispettore Michaelson guardò con circospezione la donna che era seduta davanti a sè, con una tazza di the in mano e gli occhi fissi sulla bevanda calda e fumante. Sguardo sfuggente, voce forzatamente controllata, dita che ticchettano nervosamente attorno alla tazza, respiro corto, labbra morse e torturate dai piccoli denti bianchi...: eh sì, la donna mentiva...! C’era qualcosa nel suo racconto che proprio non quadrava... E poi, cos’erano quei graffi appena visibili alla base del collo? Come se li era procurati? Sandra Michaelson posò rumorosamente il cucchiaino sul piattino e la cameriera davanti a lei sussultò, spaventata, come se qualcuno avesse appena provocato chissà quale baccano. Il tribunale l’aveva giudicata innocente del delitto per il quale era stata accusata, eppure Sandra continuava a nutrire i suoi dubbi. Scosse il capo e sorrise tra sé. “Ok, io vado via, signora….”, si alzò dalla sedia e la cameriera non si degnò neanche di guardarla. Fece spallucce. “Addio, ispettore….” e di scatto alzò gli occhi dalla tazza e li pose su Sandra; un sorriso sornione spuntò sulle sue labbra.

-avventura

Astrik montò a cavallo e si voltò a guardare suo marito Lionel, così sorridente; le fattorie erano salve ed erano riusciti a tenere lontani i ladri di bestiame, grazie all'unione di tutti gli uomini e anche delle donne della contea. Eppure non era soddisfatta..., qualcosa le diceva di continuare a cercare....: era convinta che più in là, oltre il fiume, un tesoro era pronto per lei.... Si vociferava che qualcuno avesse trovato l'oro e che fosse diventato ricchissimo... Astrik sorrise con convinzione al marito. "Oltre il fiume?", gli chiese brevemente, Lui rise sommessamente. "Ho sposato un'avventuriera... Ma sì..., oltre il fiume...!".

Abbina un libro ad un momento particolare della tua vita:La Bibbia, in un determinato periodo adolescenziale....!!

Abbina un libro ad una canzone o cd:
QPGA di Baglioni a Con tutto l'amore che posso, sempre sua.

3 commenti:

  1. Che bel gioco letteriario!!belle risposte!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, si!! prova a farlo così leggo anche le tue risposte!! ;))

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...