sabato 1 ottobre 2016

READING CHALLENGE 2016 e bilancio delle letture di settembre



Carissimi lettori, come ogni fine/inizio mese, sono qui a tirare le somme delle mie letture, di settembre in questo caso.


Partiamo dagli obiettivi della RC.




Questo mese ne ho aggiunto uno soltanto e ho visto che me ne mancano 4 per completarla entro Capodanno. Dovrei farcela...! ^_^:


Obiettivo n.2. Un libro con più di mille pagine - "IL RITORNO DEL RE" di J. R. R. Tolkien (RECENSIONE): in questo epilogo di una trilogia fantastica, tutti gli equilibri tornano al loro posto e la pace può regnare di nuovo nel mondo immaginario creato da un geniale scrittore che in queste pagine ci regala avventure e compagni di viaggio indimenticabili.



Altri libri letti e recensiti:

  • UN ANNO SULL'ALTIPIANO di Emilio Lussu (RECENSIONE): queste pagine sono la testimonianza onesta, vera e viva, lucida e drammatica di un uomo che la guerra l'ha fatta, l'ha vista con i propri occhi, l'ha combattuta con le proprie mani.
  • IL LUNGO ADDIO di Raymond Chandler (RECENSIONE): un romanzo dalla trama intricata ma curiosa, un protagonista ironico e testardo, un finale che riesce a spiazzare il lettore.
  • UOMO O LUPO di Mattia Rubino (RECENSIONE): un urban fantasy incentrato sui leggendari uomini lupo e sui cacciatori coraggiosi impegnati a fronteggiarli.
  • IL SEGRETO DI HELENA di Lucinda Riley (RECENSIONE): un romanzo intenso che, con una scrittura sempre delicata e scorrevole, ci coinvolge attraverso personaggi che prendono vita tra le pagine e storie personali e familiari che regalano tante piccole emozioni.
  • "F@volando – La Raccolta" di Marcella Ortali (RECENSIONE): una raccolta di fiabe per bambini che si propone di mettere in risalto i fantastici voli che la fantasia riesce a fare quando viene data loro l'opportunità di immaginare, creare, sognare... attraverso la lettura e l'immedesimazione nei personaggi fantastici.
  • LA LUNGA NOTTE di Linda Castillo (RECENSIONE): un thriller avvincente e ben costruito, che punta tutto sul contrasto tra la vita protetta, pia e semplice degli Amish, e la presenza del male che si insinua nelle esistenze di alcuni di loro, soprattutto dei giovani, più fragili e influenzabili.
  • COME PERDERE L'ANIMA di Matteo Gennari (RECENSIONE): un noir dalle atmosfere torbide, con protagonista un italiano emigrato in Brasile, un uomo pieno di frustrazioni, internamente insoddisfatto della propria vita e ossessionate da quelle altrui...
  • FUOCO E GHIACCIO di Carmilla D. (RECENSIONE): il primo libro di una saga urban fatasy/romance, con protagonista un vampiro di oltre 500 anni che, dopo una non esistenza grigia e senza affetti, perde il cuore e la testa per un'umana, la dolce e testarda Angelica...

Se dovessi dirvi il mio preferito tra questi libri, credo sceglierei UN ANNO SULL'ALTIPIANO, perchè leggere l'esperienza diretta di un sopravvissuto alla Grande Guerra sia una lettura che non può lasciare indifferenti.


,


Attualmente in lettura:

LA STRADA NELL'OMBRA di Jennifer Donnelly, autrice che amo per le sue storie intricate e i suoi personaggi ricchi di sfaccettature;
IL BUIO DENTRO di Antonio Lanzetta: un bel thriller, in grado di darmi una scarica di adrenalina, mi ci vuole proprio!

Prossima lettura:

A UN CERBIATTO SOMIGLIA IL MIO AMORE di Grossman, un libro che in passato ho mollato e che intendo terminare!





Film interessanti visti questo mese:


  • ADALINE - L'ETERNA GIOVINEZZA di Lee Toland Krieger con Blake Lively nei panni della bellissima, raffinata e sempre giovane protagonista. Adaline nasce agli inizi del Novecento e, in seguito ad un incidente che ha in sè del miracoloso, ottiene, senza averlo chiesto, un dono che, a lungo andare, risulterà una schiavitù: l'eterna giovinezza. Gli anni passano, le persone incontrate e a lei care invecchiano, muoiono o semplicemente si allontanano da lei. Ma proprio quando incontra l'amore vero, un uomo torna dal passato a sconvolgere tutto. Adaline è dunque destinata a vivere senza amore e senza radici, prigioniera di una bellezza esteriore e di una giovinezza che le toglie ogni diritto alla felicità?

Un film che ha del fiabesco, carino (-ino, -ino), godibile sicuramente ma... niente di esaltante, anzi piuttosto banale nello sviluppo, melenso, stucchevole e prevedibile sul finale in particolare, quindi poco originale... Mi aspettavo decisamente di più.

  • FUOCOAMMARE di Gianfranco Rosi: un ritratto realistico, autentico, toccante, che affianca il ritratto naturale, "preso da vicino", senza filtri, della semplice quotidianità degli abitanti di quest'isola, a quello più triste e molto umano di chi ogni giorno è coinvolto nell'accoglienza di gente in fuga dalla propria terra, e questo arriva a noi fondamentalmente attraverso immagini e silenzi, più che attraverso dialoghi. 
L'ho trovato a tratti (nella prima mezzora in particolare) un tantino lento e poco coinvolgente, ma per com'è stato impostato, non certo per l'argomento in sè... Comunque, speriamo ci dia un buon risultato agli Oscar ^_^

  • GLI ULTIMI SARANNO ULTIMI di Massimiliano Bruno: film che, a metà tra la commedia e il dramma, affronta l'attualissimo tema della perdita del lavoro e di come esso possa innescare malesseri alle volte ingestibili in chi vive questo problema. Cortellesi strepitosa nel ruolo drammatico.
  • PERICLE IL NERO (Stefano Mordini): un noir che ha per protagonista un uomo dall'anima torbida, ambigua, amorale, immatura. Un "peccatore dall'anima innocente" in cerca della propria identità e del proprio riscatto.
  • COLPA DELLE STELLE di Josh Boone: film che punta tutto sull'amore puro e sincero che sboccia tra due adolescenti che la vita sta mettendo a dura prova con mali "difficili"; argomento delicato affrontato con sensibilità mista a leggerezza, seppur con un velo di "dolcezza eccessiva".
  • MEMORIE DI UNA GEISHA di  Rob Marshall:  un bel film, la storia coinvolge perche le vicende narrate nella prima parte vedono al centro delle bambine, in particolare la protagonista, che ci fa simpatia per le ingiustizie e i maltrattamenti subiti, ma anche per il suo caratterino volitivo; il mondo complesso e seducente delle geisha (spesso erroneamente e sommariamente accostate a meretrici) è un soggetto interessante, che ha il suo fascino esotico.
  • MERY PER SEMPRE di Marco Risi: , un cast valido per un film fatto bene, che denuncia le drammatiche condizioni dei minori incarcerati e, al contempo, pone l'accento su come e quanto sia importante recuperare questi giovani, aiutandoli ad aprire, per quello che è possibile, gli occhi sulla vita criminale alla quale sembrano già destinati.



Articoli in rilievo:



ED ORA TOCCA A VOI!
SE VI VA, DITEMI NEI COMMENTI COME SONO ANDATE LE VOSTRE LETTURE, SE QUEL CHE AVETE LETTO VI E' PIACIUTO O MENO, 
E QUALI LETTURE VI ASPETTANO!  

3 commenti:

  1. Ciao Angela, leggi sempre tantissimi romanzi, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ariel
      grazie, ho avuto delle belle letture

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...