sabato 23 giugno 2012

In lettura: IL CONTE DI MONTECRISTO, un classico che è leggenda



Anche se è un romanzo più che conosciuto, non posso esimermi dal farne la scheda, perchè è attualmente in lettura ^_^

IL CONTE DI MONTECRISTO
di Alexandre Dumas (padre)

Edizioni Rizzoli
Collana Bur Grandi Romanzi
1200 pp
12.90 euro
Anno 2012
Sinossi

Nel febbraio del 1815, a Marsiglia, il marinaio Edmond Dantès viene falsamente accusato di bonapartismo e arrestato nel giorno delle nozze, alle soglie di una brillante carriera navale. Durante la prigionia nel castello d’If, uno scoglio in mezzo al mare, affina un odio feroce per gli autori della sua rovina e, quando l’amicizia con un altro prigioniero gli procura l’evasione nonché un favoloso tesoro, ne farà lo strumento di una vendetta grandiosa e spietata. Le mille identità che il conte assume per preparare la trappola ai suoi nemici, i suoi viaggi, gli avvelenamenti, gli intrighi, le scomparse, i ritorni: questo grande fiume creato dalla penna infaticabile di Dumas sa far voltare pagina come pochi altri, con la stessa urgenza con cui i lettori di due secoli fa aspettavano l’uscita della puntata successiva.

L'autore.
Alexandre Dumas (1802 – 1870). Alto, forte, simpatico e bugiardo, ebbe decine di amanti e tanti figli, tra legittimi e illegittimi. Comprese che i lettori volevano storie piene di fatti straordinari, e inventò il feuilleton, come Il Conte di Montecristo e I tre moschettieri. Quindici ore al giorno alla scrivania per far sognare di fughe e duelli, rapimenti e agguati per un totale di più di cento opere, compreso un Grande dizionario di cucina. Quando morì, George Sand scrisse: “Era il genio della vita. Non ha sentito la morte”.

Altre informazioni sull'opera, curiosità e leggenda.
Louis Français-Dantès sur son rocher.jpg
1 edizione 1846
Il conte di Montecristo (Le Comte de Monte-Cristo) è uno dei più famosi romanzi d'appendice attribuiti ad Alexandre Dumas. Considerata la sua opera migliore insieme alla trilogia dei moschettieri (comprendente I tre moschettieri, Vent'anni dopo, Il visconte di Bragelonne), fu completata nel 1844 e pubblicata nei due anni successivi come una serie in 18 parti.

La storia è ambientata in Italia, in Francia e nelle isole del Mediterraneo, durante gli anni tra il 1815 ed il 1838 (dalla fine del regno di Napoleone I al regno di Luigi Filippo). I principali temi trattati riguardano la giustizia, la vendetta, il perdono e la misericordia.

L'Isola di Montecristo, situata nel Mar Tirreno, fa parte dell'Arcipelago toscano; a proposito del tesoro nascosto di cui Faria parlò e che raccomandò a Dantès, la leggenda narra che ci fosse davvero  un presunto tesoro che i monaci benedettini avrebbero nascosto nella Grotta di San Mamiliano, prima che il monastero fosse distrutto da Dragut il Corsaro nel 1553.

Da allora, quasi nessuno più abitò l’isola. E cominciò la leggenda del favoloso tesoro, fatto soprattutto di calici, arredi sacri e preziosi, d’oro e di pietre preziose, che i frati dovevano aver nascosto e che Dragut non riuscì mai a trovare.
Tanto che alla sua ricerca si misero addirittura Cosimo I de’ Medici o il principe di Piombino, Alessandro Appiani e sua moglie Elisabetta. Ma senza alcun successo.
Così come quei Corsi che nel ‘600 lavorarono per quindici giorni, secondo le indicazioni di un libro da loro ritrovato che diceva di scavare sotto l’altare. E come loro molti altri, con il solo risultato di rovinare quel che rimaneva del convento. 
IF
L’unico che è riuscito a trovare il favoloso tesoro, per quel che se ne sa, è soltanto il leggendario Edmondo Dantès...
Per quanto riguarda il Castello d'If, esso esiste davvero, su una piccolissima isola dell'arcipelago di Frioul nel golfo di Marsiglia; è una fortificazione francese sorta tra il 1525 e il 1527 proprio con funzione di prigione.
Il castello d'If finì di essere una prigione nel 1915 per diventare un museo e un faro, meta di tanti turisti.
Oltre agili innumerevoli adattamenti cinematografici, della famosa opera dell'800 abbiamo anche dei recenti musical e l'anime,  Il conte di Montecristo (Gankutsuō), letteralmente «Il sovrano della caverna», composta da 24 episodi,  mandati in onda in Italia la prima volta nel 2006  da MTV.

2 commenti:

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...