venerdì 28 dicembre 2012

Le mie letture nel 2012 (3)



romance 

In questi momenti farò con voi una carrellata dei libri letti nel 2012 rientranti nel genere romance!
Non credo di essere l'unica a pensare questa cosa, ma le mie aspettative, quando mi accingo a leggere un libro, variano in base al genere stesso cui appartiene il romanzo!

Ad esempio, dai romance mi aspetto che mi facciano sognare!
Per me leggere un romanzo sentimentale (di quelli non banali, certo, ma con un intreccio e dei personaggi ben costruiti) significa chiudere gli occhi alla realtà circostante per immergermi in epoche e luoghi distati da me, immedesimandomi in storie e personaggi affascinanti!!

Ecco i romance che mi hanno lasciato delle belle emozioni!!
Se vi va, scrivetemi le vostre impressioni, se li avete letti o se vi piacerebbe leggerli!!

Image of Nella terra della nuvola bianca
1

Questo romance mi è piaciuto perchè mi ha trasportata in in Paese, la Nuova Zelanda, davvero lontano da me..., in una cultura (quella dei maori) a me sconosciuta, all'interno della quale la Lark ha costruito una narrazione che, pur snodandosi nell'arco di circa 20 anni, riesce a presentarci dei personaggi in modo chiaro, psicologicamente ben delineati, i quali vivono una serie di "avventure" in cui io, come lettrice, mi son sentita coinvolta emotivamente!
E' una storia d'amore, di amicizia, di tradimenti e "violenze"; sono molti gli elementi che mi hanno permesso di apprezzare questo romanzo, aspettando che presto arrivi il prossimo volume della saga!!

2


Secondo romance... "Fiore di Scozia" di Stefania Auci, che ha da poco pubblicato il secondo romance (La rosa bianca).
L'apprezzamento per questo romanzo è motivato non solo dal fatto che mi son piaciuti tanto lo stile narrativo dell'Autrice, quanto la trama e i personaggi, ma anche dalla piacevole smentita ai pregiudizi che nutrivo verso un romance targato eHarmony.
Mi spiego: da adolescente - o poco più - mi son data molto all'Harmony, devo dire la verità...!
Poi pian piano l'avevo lasciato, riponendolo  sullo scaffale (mentale) "libri poco utili"....
Ecco, da questo libro in poi mi sono "riaperta" al genere in questione, consapevole del fatto che ogni libro, con le sue storie e i suoi protagonisti, riesce ad emozionarti e a farti sognare, che è poi quello che richiedo a questo genere, in particolare!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...