giovedì 23 giugno 2016

Viaggiare leggendo.. "Villette"



Sto per terminare il classico di Charlotte Bronte, "Villette" e mi sembra di aver corso una maratona che non finiva mai!
Ma non posso dare la colpa al romanzo (bensì solo al tempo che è sempre tropo poco >_<), perchè di per sè non mi è affatto dispiaciuto e del quale spero di parlarvi in questi giorni, visto che mi mancano una 50ina di pagine alla parola fine.

Intanto, vi indico le (poche) località menzionate dall'autrice nel libro.

Si parte da Bretton, che sin dalle prime battute la nostra protagonista, Lucy Snowe,  dice che si tratta di
copertina libro
una città antica, dove lei ha abitato per diverso tempo presso l'abitazione della propria madrina, prima di cercare l'indipendenza.

Cercando in web, ho trovato che esiste realmente una Bretton, ed è un villaggio inglese nel Flintshire, Galles, situato ad ovest della città di Chester.

Ma il luogo principale della nostra storia è una città belga fittizia, che dà il nome al libro: Villette appunto.

E' doveroso ricordare che Villette (1853) e The Professor (1857) si basano sul periodo trascorso dall'Autrice a Bruxelles come studentessa e insegnante.
Charlotte nel 1842, insieme alla sorella minore Emily, si reca a Bruxelles per studiare francese.
Il punto di partenza, una volta giunta in questa città, è il Parc de Bruxelles, che la nostra riservata Lucy attraversa, in compagnia di un gentiluomo, la notte in cui arriva.

La scuola -  il Pensionnat Heger, in rue d'Isabelle - era in un quartiere vicino al parco centrale e vicino a Rue Royale, caratterizzata da case signorili del 18° secolo.
Di per sè l'edificio scolastico non era una costruzione più bella delle altre scuole del quartiere, ma al suo interno c'era un tesoro inaspettato, nascosto dietro la casa: un delizioso e grande giardino con secolari alberi da frutto.
Questo giardino fornì a Charlotte momenti di pace e lei lo descrive dettagliatamente in questo romanzo.

parco 

la scuola in rue d'Isabelle 


Altre immagini/foto le potete trovare in questi siti, se vi affascinano le sorelle Bronte, date un'occhiata! :)

fonti consultate:

https://charlottemathieson.wordpress.com 
http://kleurrijkbrontesisters.blogspot.it/
http://www.thebrusselsbrontegroup.org/ (sito molto ricco di dettagli sulla vita a Bruxelles delle sorelle Bronte)


N.B.: LE IMMAGINI SONO STATE PRESE PRINCIPALMENTE UTILIZZANDO GOOGLE MAPS E/O UNA SEMPLICE RICERCA SU GOOGLE (il più delle volte uso il filtro "immagini contrassegnate per essere utilizzate) ATTRAVERSO PAROLE CHIAVE, QUALORA AVESSI VIOLATO COPYRIGHT, SEGNALATEMELO E LE TOLGO.

THESE IMAGES HAVE BEEN TAKEN MAINLY USING GOOGLE MAPS AND / OR SIMPLE GOOGLE SEARCH BY KEY-WORDS, IF I HAD VIOLATED COPYRIGHT, PLEASE WRITE ME AND I'LL REMOVE THEM.

2 commenti:

  1. Ciao Angela, mi piace molto questa tua rubrica, perchè rende più "concrete" le nostre letture e le esperienze vissute dagli autori!

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...