sabato 15 febbraio 2014

Dal 18 febbraio in libreria



Ancora anteprime, ce ne sono davvero diverse...!!!

Dal ritratto intenso e realistico della vita quotidiana, con i suoi problemi e le sue difficoltà, visti con gli occhi di quattro donne, amiche tra loro (Amiche mie) , alla vita di una donna che ne ha vissute di tutti colori ma sempre da protagonista (La nonna a 1000°), dalla storia di una famiglia e delle sue vicissitudini nell'arco del Novecento (La gemella H) a quella di una donna che ha sofferto ma per la quale la vita ha ancora in serbo delle sorprese (La gente felice legge e beve caffè), dalla storia di un ragazzo cui la vita metterà davanti esperienza che lo faranno crescere (L'estate del coniglio nero) alla storia fantastica di una cacciatrice di fate decisa a vendicarsi....

Ce n'è qualcuno che vi incuriosisce?

AMICHE MIE
di Silvia Balestra

Ed. Mondadori
276 pp
16 euro
USCITA 18 FEBBRAIO
2014
Trama

Sofia, Carla, Norma e Vera: donne in prima linea sulla frontiera della vita che corre veloce. 
I figli frequentano le stesse scuole milanesi, così la mattina prima del lavoro le quattro amiche condividono un caffè al bar Golden Palomino - una vera istituzione -, parlano di sé, di quello che succede intorno.
Sofia è un po' fissata con il cibo, con i pasti che ogni giorno diventano il campo su cui misurare la propria ansia di perfezione e le proprie nevrosi; Carla è angosciata dalla precarietà di un lavoro che non si è mai concretizzato, dal rapporto difficile con il marito (la cui carriera va a gonfie vele) e dal fatto di ritrovarsi intrappolata negli spazi e nei riti domestici; Norma, invece, è reduce da una separazione dolorosa, e si trova a fronteggiare i molti paradossi dell¿essere di nuovo single a quarant'anni e con i figli al seguito; infine Vera, una donna che porta il mondo sulle spalle e non si ferma mai, la breadwinner di una famiglia in cui il marito ha perso il lavoro: sarà proprio lui, rovinato dalle slot, a sparigliare le carte in modo drammatico e inaspettato.
Questo momento di crisi unisce le amiche e le costringe a confrontarsi
Ciascuna di loro darà del dramma di Vera la sua interpretazione, in quel coro femminile di riflessioni autonome e concentriche che, piano piano, conferisce senso alla realtà, anche quella più dura, rendendola pensabile e visibile, come in un caleidoscopio.

Con una lingua vivace eppure sorvegliatissima, con una voce ironica e appassionata, Silvia Ballestra costruisce un'indagine serrata intorno ai grandi temi della vita contemporanea: la famiglia con le sue complesse dinamiche relazionali, il cibo, il lavoro - che per le donne è una sfida quando c'è e quando, troppe volte, manca -, il lutto, la politica, i figli da crescere, le battaglie, i tradimenti, l'amore che nonostante tutto a volte resiste. 
Ne esce un affresco intenso e lontano da stereotipi e ideologie, al tempo stesso caustico e struggente: Sofia, Carla, Norma e Vera dissezionano spietatamente le nostre ipocrisie ma soprattutto ci restituiscono il calore di tutte coloro che non smettono di voler capire, nutrire, camminare.

L'autrice.
Silvia Ballestra, marchigiana, vive e lavora a Milano. È autrice di romanzi, raccolte di racconti, saggi e traduzioni, pubblicati per Transeuropa, Mondadori, Feltrinelli, Baldini e Castoldi, Rizzoli, Einaudi, il Saggiatore. Fra i suoi libri, tradotti in varie lingue, il long seller Compleanno dell'iguana,Gli Orsi, Nina, I giorni della Rotonda. Dal romanzo La guerra degli Antò è stato tratto l'omonimo film diretto da Riccardo Milani
.

LA CACCIATRICE DI FATE
di Elizabeth May


Ed. sperling&Kupfer
Trad. A.Carbone
325 pp
16.90 euro
USCITA 18 FEBBRAIO
2014
Trama

Lady Aileana non ha paura della notte: è nelle pieghe del buio che può compiere la sua missione. 
Non ha paura degli stretti vicoli di Edimburgo e dei pericoli che vi si annidano: è lì che può trovare le sue prede. 
Perché Aileana, giovane figlia del marchese di Douglas, nasconde un segreto: se di giorno è una perfetta gentildonna del diciannovesimo secolo, alle prese con gioielli, vestiti e feste scintillanti, di notte è una spietata cacciatrice di fate. 
Tutto è iniziato un anno prima, la sera del suo debutto in società: la stessa, tragica sera della morte di sua madre, uccisa da un essere soprannaturale. 
Da allora, Aileana sente dentro di sé una voce selvaggia che la sprona alla vendetta. 
Da allora, ha intrapreso un duro addestramento per imparare a combattere le fate: creature assetate di sangue che si nutrono dell'energia vitale degli umani. 
È stato Kiaran, il suo affascinante maestro, a fare di Aileana una guerriera, allenandola alla battaglia. 
E sarà lui a farle scoprire lo straordinario destino che l'attende.
Perché Lady Aileana è l'ultima cacciatrice di un'antica stirpe, l'unica in grado di proteggere l'umanità la notte in cui tutte le fate si risveglieranno. 
La notte, ormai imminente, del solstizio d'inverno.


L'ESTATE DEL CONIGLIO NERO
di Kevin Brooks


Ed. Piemme Freeway
Trad. P.A. Livorati
15 euro
434 pp
USCITA 18 FEBBRAIO
2014
Trama

È un'estate torrida e Pete ha già passato diverse settimane senza fare altro che ciondolare per casa. 
Fino a quando una telefonata gli cambia la vita per sempre. È Nicole, gli chiede di vedersi. 
Presto si separeranno, ognuno per la propria strada, il college, Parigi... 
Sarebbe bello incontrarsi per l'ultima volta con il gruppo dei vecchi amici, solo loro quattro: Pete, Nicole, Eric e Pauly. Pete le chiede di Raymond, anche lui è un vecchio amico, fa parte del gruppo. 
È vero, è un tipo strano, sembra vivere in un mondo tutto suo al cui centro c'è un coniglio nero; ma Pete gli è molto legato e vuole che sia con loro. 
Quella notte, però, quando si trovano al luna park, Raymond scompare. 
E anche Stella Ross, una ragazza del loro liceo diventata famosa. Tutti pensano che i due eventi siano collegati, che Raymond lo strano sia il colpevole. 
Pete vuole dimostrare a ogni costo che si sbagliano, ma quando segreti, rancori e vecchie gelosie mettono gli amici uno contro l'altro, anche le sue certezze cominciano a incrinarsi...


LA GEMELLA H
di Giorgio Falco


Ed. einaudi
351 pp
18.50 euro
USCITA 18 FEBBRAIO
2014
Trama
La voce de La gemella H non è solo quella di Hilde: è un crepaccio che inghiotte le parole di tutti. 
La storia comincia nel 1933, a Bockburg, cittadina bavarese, dove nascono le gemelle Hinner, Hilde e Helga. 
Il padre Hans dirige il giornale locale, e spinto dall'ambizione vive sino in fondo gli anni del Terzo Reich, qui narrati da una prospettiva del tutto inedita: la merce. 
I debiti per la casa, la rincorsa all'automobile lussuosa, l'appropriazione della villetta del vicino ebreo, che dà inizio a una seria di speculazioni immobiliari, prima in Germania poi in Italia. Dal bagnino della piscina di Merano alle commesse della Rinascente nel dopoguerra milanese, fino alle sonnolenti stagioni balneari della Riviera romagnola, il racconto di «due mondi che si uniscono per sempre».
La storia di tre generazioni della famiglia Hinner, che dalla Germania di Hitler arriva all'Italia dei giorni nostri. 
A parlare è Hilde, testimone della sua stessa esistenza, ribelle inerte nel mondo progettato dal padre, dai padri. 
La sua voce, ora laconica ora straripante, narra ottant'anni di vicende private intimamente intrecciate al Novecento, "all'alba dei grandi magazzini", al turismo di massa, all'ossessione del corpo. 
Fino a innescare un cortocircuito che fa esplodere il nostro presente, denudandolo come mai prima era stato fatto. 
Se "I Buddenbrock" ripercorreva la decadenza di una famiglia tedesca dell'Ottocento, "La gemella H" non può che registrare il giornaliero "assecondare il flusso di eventi travestiti da soldi" di una famiglia ossessionata dai beni e compromessa con il Male. Decisa a dimenticare, pur di salvarsi.

L'autore.
Giorgio Falco è nato nel 1967. Pausa caffè, il suo libro d'esordio uscito per Sironi nel 2004, ha avuto una grande accoglienza critica. Per Einaudi Stile libero ha pubblicato L'ubicazione del bene (2009) e La gemella H(2014).


LA GENTE FELICE LEGGE E BEVE CAFFE'
di Agnès Martin-Lugand

Ed. sperling&Kupfer
224 pp
16.90 euro
USCITA 18 FEBBRAIO
2014
Trama

Diane è una giovane donna che ha perso marito e figlia in un incidente, e da allora la sua sola consolazione è l'amicizia del fedele e disinteressato Félix. 
Finché, a un anno dalla tragedia, quando i parenti cercano di costringerla ad andare alla cerimonia di commemorazione, decide di mollare tutto e di partire per l'Irlanda, dove aveva sognato di andare con la famiglia. 
Arrivata a Mulranny, nel cuore della verdissima e piovosa isola di smeraldo, Diane trova due deliziosi "zii" che la adottano e la riempiono d'affetto, e un vicino di casa affascinante quanto burbero dal quale non può fare a meno di sentirsi attratta.
Il passato non si dimentica, ma il futuro forse - è a portata di mano.





LA NONNA A 1000°
di Halgrimur Helgason


Ed. Mondadori
Trad. S. Cosimini
588 pp
18 euro
USCITA 18 FEBBRAIO
2014
Trama

A Herra Björnsson è capitato davvero di tutto: di baciare il più famoso dei Beatles quando erano solo ignoti scarafaggi appena sbarcati ad Amburgo, di incrociare in una bettola di Parigi lo sguardo libidinoso di Sartre., di attraversare la guerra con un'unica ricchezza, due perle della collana di Casanova...: peccato che un soldato tedesco alto e idiota le abbia viste e se le sia mangiate.
Ha scaricato più di un uomo con la frase: «È arrivato il taxi», compreso, ancora in sala parto, il padre del suo primogenito.
Ha fatto tre figli con nove uomini, conoscendo le canaglie di mezzo mondo: italiani che venerano la fidanzata e poi la sposano per farne una sciattona, americani che ti porterebbero sulla luna ma hanno una crisi isterica se gli finisci il burro di noccioline, francesi galanti ma in grado di farti impazzire a colpi di sostantivi, orologiai svizzeri che sanno montare solo i meccanismi degli orologi.
Herra ha finito per preferire gli islandesi, perché sono mezzi matti, si lanciano nelle risse con passione e sanno raccontare un'infinità di storie.
Nipote titolata del primo presidente d'Islanda, ha attraversato il vecchio continente e si è spinta fino in Sudafrica e in Argentina, ha conosciuto le guerre e si è fatta nuovi amici (e spasimanti) su Facebook. 
È sopravvissuta ai figli privi di talento e a tutte le terribili nuore. Ma ora, chiusa in un garage nella sua amata Reykjavík, in compagnia di un computer portatile, due stecche di Pall Mall e una bomba a mano di fabbricazione tedesca, è decisa a battere sul tempo la propria malattia. 
Non senza aver preparato la sua ultima, grandiosa vendetta...

L'autore.
Hallgrímur Helgason è nato nel 1959 a Reykjavík. Il suo libro di maggior successo, 101 Reykjavík, è stato tradotto in 13 lingue e selezionato per il Nordic Council Literature Prize, e nel 2000 ne è stato tratto un film pluripremiato al Film Festival Locarno e al Toronto Film Festival. Nel 2001 il suo romanzo Il più grande scrittore d'Islanda ha vinto l'Icelandic Literary Prize. Oltre che di romanzi, è autore di numerose sceneggiature per il teatro e la televisione
.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...