mercoledì 12 febbraio 2014

ANTEPRIME LIBRI MARZO NERI POZZA



Ed eccovi alcune anteprime Neri Pozza di marzo....!!!!

Sembrano tutti interessanti e i primi due son tratti da storie vere!!

FIORE DI TUONO
di Jean Teulé

Neri Pozza
ISBN 9788854507470
Trad. dal francese di Sara Puggioni
Euro 17,00
Pagine 288
Collana: I Narratori delle Tavole

«La morte, la follia, l’amore, il sesso: 
con il suo stile letterario, Teulé riesce a trascendere tutto».
Le Figarò

Trama

Febbraio 1852. In alcuni poveri villaggi della Bretagna spazzati dal vento dell’Atlantico, gli abitanti credono ancora ad antiche e macabre leggende. 
Lo fanno perché è l’unico modo che hanno per esorcizzare il male, scacciare la paura e farsi una ragione della miseria in cui sono costretti a vivere. 
È così che Hélène Jégado inizia a credere ad Ankou – il Dio della morte – uno spirito maligno che si incarna nelle persone più insospettabili e le costringe a fare qualunque cosa. Anche le più spaventose. 
E, quando la fantasia si mescola con la follia, niente può impedire a Hélène di immedesimarsi in quella divinità, e decidere di esserne la voce e il braccio.
 Diventata una cuoca esperta, Hélène inizia a girare la nazione lasciando dietro di sé una scia di cadaveri. 
Il primo è quello della madre. Ma non mancano uomini, bambini, prostitute e persino uomini di chiesa. 
Per ognuno di loro, la donna usa la stessa tecnica: si presenta come la più placida e silenziosa delle domestiche, prepara cibi e pietanze succulenti dentro cui nasconde una polvere di arsenico e, quando la vittima inizia a sentirsi male, se ne prende cura fino alla morte, come il più terribile degli angeli consolatori. 
La lunga catena di omicidi, però, – ben trentasette – si interrompe quando la donna rivolge le proprie «attenzioni» a un giudice, che capisce subito di avere di fronte un’assassina e la denuncia alle autorità. 
Confessate le sue responsabilità, Hélène viene condannata alla ghigliottina, dove morirà il 26 febbraio 1862. 
'
In una Francia rurale in cui regnano povertà e violenza, Jean Teulé mette in scena la vera storia di uno dei personaggi più incredibili e sconosciuti della Francia dell’Ottocento. E lo fa con la sua solita scrittura, capace di mescolare cronache giornalistiche, echi letterari e leggende bretoni, offrendoci così il macabro e spaventoso ritratto di una terra ancestrale, abitata da pregiudizi e fantasmi sanguinosi.

L'autore.
Jean Teulé è nato a Saint-Lô, Manche, il 26 febbraio 1953. Ha scritto per la televisione, il teatro e il cinema. È autore di numerosi romanzi, tra cui Io, François Villon (2007), Il marchese di Montespan (2009) e Vita breve di un giovane gentiluomo (2011), pubblicati da Neri Pozza. Vive a Parigi con l’attrice Miou-Miou.




LA MOGLIE DELL'AVIATORE
di Melaine Benjamin

Neri Pozza
Trad. dall’inglese di Maddalena Togliani
ISBN 9788854508026
Euro 18,00
Pagine 416
Collana: I Narratori delle Tavole

«Anne ci cattura tutti per il suo incredibile
 ruolo di icona del matrimonio».
Publishers Weekly
«Un libro dalla pregevole ricostruzione storica 
e dall’ottimo ritmo».
Library Journal

Trama

Natale 1927. Il celebre aviatore Charles Lindbergh ha appena compiuto in solitaria l’eroica traversata dell’oceano Atlantico, da New York a Parigi senza soste. 
I giornali lo braccano, le donne lo adorano, gli uomini lo emulano. Ma quando lui, di ritorno da un viaggio, conosce Anne, la figlia dell’ambasciatore degli Stati Uniti in Messico, capisce di avere appena trovato quello di cui è in cerca da sempre, e la chiede in sposa. 
Un anno dopo il matrimonio, però, il primogenito della coppia, Charles jr., viene rapito da una banda di criminali che, dopo aver incassato il riscatto, lo abbandona senza vita in un campo.
La famiglia è distrutta dal dolore, soprattutto Anne, che non riesce a perdonarsi il fatto di aver anteposto le esigenze di viaggio del marito al figlio. 
Anne e Charles hanno altri figli, ma non riescono più a recuperare l’intimità di un tempo. 
Lindbergh è sempre in viaggio o a qualche evento mondano, e ormai non si preoccupa più neppure di nascondere le sue scappatelle. 
Del resto, come può una ragazza timida e riservata come Anne competere con il famoso aviatore «Lucky Lindy»? Meglio trovare rifugio nella solitudine dei libri, allora, nella scrittura e tra le braccia di un medico che la capisce. 
The Aviator's Wife
,
La moglie dell'aviatore è un romanzo dal ritmo incalzante che racconta la storia vera di una ragazza qualunque che diventa la sposa di uno degli uomini più famosi e amati degli Stati Uniti. Unendo accurate ricostruzioni del Novecento americano a struggenti situazioni domestiche, Melanie Benjamin ci regala il ritratto universale della donna moderna: capace di resistere alla non curanza e all’infedeltà del marito, di reagire alle sfortune della vita e di scoprirsi, finalmente, una brava madre.

L'autrice.
Melanie Benjamin è nata nel 1962, a Indianapolis. Ha pubblicato racconti su In Posse Review e The Adirondack Review e numerosi romanzi. Il suo Alice I Have Been è stato inserito tra i migliori bestsellers del New York Times. Attualmente vive a Chicago, con la famiglia, e lavora per la casa editrice americana Random House
.

LE RAGAZZA DI BROOKLYN
di Ivy Prochoda

Ed. Neri Pozza
Bloom
Trad. dall’inglese di Damiano Abeni
Euro 17,00
Pagine 320
USCITA 13 MARZO
2014

«Scritto magnificamente… Pochoda mette insieme uno sguardo lirico e crudo sulle paure più profonde dei personaggi, con un ritratto evocativo di Red Hook».
Publisher’s Weekly

«La prosa è così lirica e dettagliata che il lettore immaginerà facilmente di trovarsi a Brooklyn. Una splendida lettura per tutti coloro che amano i misteri cittadini e i thriller letterari».
Library Journal

Trama

In una notte d’estate June e Val, due studentesse della scuola cattolica della Nostra Signora dell’Apparizione, decidono di fare un giro in zattera sulle acque di Dutch Basin, un'insenatura vicino a Brooklyn. 
È un capriccio, ma saranno di ritorno prima che qualcuno se ne accorga. La gita improvvisata, però, non va come previsto e Val, senza sapere come, si trova sulla battigia, fradicia, sotto shock ma viva; mentre June è scomparsa. 
Val non può raccontare cosa è successo, ma le voci sulla scomparsa di June iniziano a circolare nella piccola cittadina. 
Tutti vogliono sapere perché le due si trovavano al largo: soprattutto Jonathan, ex studente della Julliard che adesso lavora come autore di jingle, mostra per le sorti della ragazza una certa apprensione. 
Iniziano così le indagini della polizia e le ricerche di amici e parenti. 
Chi ha visto Val per l’ultima volta? 
Possibile che nessuno le abbia notate quella notte? 
La polizia interroga Cree, che dice di essersi tuffato per salvarle, non riuscendo però a trovare June. 
Visitation Street by Ivy Pochoda
,
La comunità di Dutch Basin, tuttavia, non gli crede: Cree è giovane, ne ha combinate parecchie in passato e, in più, è di colore. Se non è il responsabile, deve quantomeno sapere qualcosa. 
Così come deve sapere qualcosa Fadi, l’immigrato libanese che gestisce il negozio di alimentari; e Monica, così disperata per la morte della cugina da cercare di dimenticare tutto con l’abuso di farmaci e droghe, e Ren, un misterioso vicino ex galeotto, su cui circolano strane voci. 

Il romanzo di Ivy Pochoda è un affresco letterario che si legge come un thriller. Una storia in cui ogni personaggio svela poco a poco l’entità del proprio rapporto con la vittima, e in cui l’autore intreccia con abilità uno stile perfetto e potente a una profonda riflessione sui sopravvissuti: sul loro senso di colpa, e sui fantasmi che li tormenteranno per tutta la vita.


I FRATELLI NESHOV
di Anne B. Radge

Neri Pozza
Trad. dal norvegese di Eva Kampman
Euro 17,00
Pagine 336
Collana: I Narratori delle Tavole
USCITA 13 MARZO
2014

«I fratelli Neshov è uno splendido romanzo […] 
L’intensità dello stile e la maestria di Anne B. Ragde
rendono questa storia semplice una vera e propria perla».  Le Monde
Trama

Torunn Neshov ha appena compiuto trentasette anni quando scopre di essere tra i beneficiari del testamento di sua nonna Anna, morta in ospedale qualche giorno prima, durante le vacanze di Natale. 
Torunn lascia perciò Oslo per raggiungere la fattoria paterna, e unirsi a quel ramo della famiglia di cui lei ignora praticamente tutto.
 Tor, suo padre, è il più anziano dei tre fratelli Neshov e l’unico ad aver avuto figli. Tor, che vive in compagnia delle scrofe che alleva, non ha nulla in comune col resto dei suoi fratelli. 
Margido, il fratello di mezzo, è il titolare di un’impresa funebre e passa il tempo scappando da possibili fidanzate e consolando parenti di defunti. Erlend, il più piccolo dei tre, vive a Copenhagen, dove lavora come decoratore di vetrine e vive con un compagno che, come lui, coltiva la passione per le miniature di Swarovski. 
Tor passa il tempo prendendosi unicamente cura delle sue scrofe. Naturale, perciò, che la necessità di spartirsi i soldi e le proprietà del testamento riporti a galla vecchi conflitti mai risolti. 
Chi altri, perciò, se non la dolce Torunn, può aiutare i tre fratelli a superare le loro differenze e a ricreare il clima familiare che nella fattoria manca da tempo? 

Romanzo venduto già in 20 paesi, in cui la scrittura vivace e ben calibrata si mette al servizio di una storia profonda che riflette sulle radici e sulla potenza del sangue, I fratelli Neshov restituisce a pieno lo spirito delle terre del Nord: lo scontro tra un’indole solitaria e il desiderio di realizzarsi altrove, la ricerca orgogliosa della solitudine e il bisogno d’amore, il rispetto dei legami familiari e il desiderio di indipendenza.
tome_2_la_ferme_des_Neshov.gif
.


L'autrice.
Anne B. Ragde è nata in Norvegia nel 1957. I suoi libri dedicati alla famiglia Neshov l’hanno imposta all’attenzione internazionale. Scrittrice straordinariamente prolifica, ha vinto numerosi premi, tra i quali i prestigiosi Riksmal Literary Prize e Norvegian Booksellers’ Prize. La casa delle bugie (Neri Pozza 2013) è il suo ultimo romanzo pubblicato in Italia
.




DENTRO C'E' UNA STRADA PER PARIGI
di Novita Amadei

Neri Pozza
ISBN 9788854507999
Euro 16,00
Pagine 192
Collana: I Narratori delle Tavole

Trama

Martha è stata appena licenziata dall’agenzia immobiliare in cui lavorava a Parigi, quando anche il suo ragazzo le dice che tra loro è finita. 
L’unica cosa che Martha può fare adesso, perciò, è prendersi cura di Eline, la figlia di cinque anni, e iniziare una nuova vita in compagnia di quella bambina fragile e sorprendente. 
Martha viene a sapere dall’amministratore di condominio che la donna delle pulizie dell’appartamento al piano di sopra se n’è andata, e si offre di sostituirla, anche se non ha mai fatto un lavoro del genere. 
E proprio mente sta andando al piano di sopra per stirare gli abiti di un enigmatico signore che non ha mai incontrato e di cui conosce solo il nome – Jacob Lundman – la ragazza si imbatte nella vicina. 
La donna si chiama Adèle, vive da sola in quell’appartamento da molti anni e non esce mai di casa. 
Complice l’irruenza della piccola Eline, Martha non solo diventa amica intima di Adèle, tanto da ricevere la confessione di un terribile segreto che ne ha condizionato l’intera esistenza e l’ha indotta a tagliare i ponti con il mondo esterno, ma scoprirà chi è il misterioso inquilino del piano di sopra, fino al fatidico incontro. 

Dentro c’è una strada per Parigi – finalista alla I edizione del Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza – è un romanzo profondo e coinvolgente che racconta una delicata storia di amicizia femminile, e riflette sulla fatica e sulla bellezza dell’essere madre. Con una scrittura precisa, che delinea personaggi dalla grande umanità e ambientazioni incantate, Amadei ci regala il ritratto di una donna moderna che non smette mai di sperare, e di lottare, anche quando ogni cosa sembra perduta.

L'autrice.
Nòvita Amadei è nata a Parma nel 1978. Per motivi familiari e professionali ha soggiornato in diversi Paesi, tra cui anche a Parigi. Attualmente vive a Marseille. Dopo aver lavorato come ricercatrice e formatrice all’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) a Roma, dal 2008 è coordinatrice del programma francese di reinserimento dei rifugiati. È autrice di numerose pubblicazioni scientifiche e di racconti che hanno vinto premi letterari italiani. Dentro c’è una strada per Parigi è il suo primo romanzo
.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...