giovedì 7 agosto 2014

Tag. PER OGNI LETTERA UN LIBRO



tag

Eccomi qui con un bel tag libroso!!

Ringrazio la cara Aquila Reale  di Penna d'oro per avermi taggata  e avermi lanciato questo gioco che consiste nell'associare ad ogni lettera un libro (io scelgo di indicarvi quelli da me letti).
Cliccando sulle cover sarete rimandati alle mie recensioni.

Le mie lettere sono

I - N- S - U

E se la cara Aquila ha associato a ogni libro l'incipit, io vi proporrò una citazione che d'ognuno di essi mi è rimasta impressa!
Cominciamo!

LETTERA I

IL PRIMO ULTIMO BACIO
(A Harris)

Una storia d'amore appassionata, dolce e commovente, di quelle che mi strappano sempre una lacrimuccia.

"...nella vita ogni cosa parte e finisce con se stessi. Abbiamo tutti bisogno di amore, certo, e cerchiamo negli altri il sostegno che ci serve, ma dobbiamo imparare a trovarli per primi dentro di noi. Perché siamo tutti più forti di quanto non ci consideriamo. Siamo in grado di affrontare cose peggiori di quanto pensiamo. Dobbiamo sopravvivere al peggio e, nonostante tutto, trovare comunque il modo di sorridere.


LETTERA N

Non volare viaNON VOLARE VIA
(S. Rattaro)

Un'autrice italiana che mi piace moltissimo e questo libro non fa eccezione!

"Ci sono dolori che si attenuano lentamente e con un po' di fortuna alcuni spariscono del tutto, mentre altri, quelli che fanno male davvero, rimangono lì sottopelle per sempre, come una cicatrice, una scheggia, una pallottola."




                                                              LETTERA S


SE PER UN ANNO UNA LETTRICE
(N. Sankovitch)

Un inno entusiasta alla lettura e al potere dei libri di tenerci compagnia, di farci rinascere, di consolarci...

"Ho letto libri per tutta la vita.
E quando ho avuto più bisogno di leggerli,
i libri mi hanno dato tutto quello
che chiedevo loro e anche di più.
Il mio anno di lettura mi ha offerto lo spazio
che mi serviva per capire come tornare a vivere"



                                                              LETTERA U

UN POSTO CHIAMATO QUI
(C. Ahern)

Al confine tra irrealtà e realtà, la prosa della Ahern in questo libro mi ha rapita (è il caso di dirlo..!) per i suoi toni un po' nostalgici e per le atmosfere quasi fiabesche.

"Ogni tanto tutti ci perdiamo, che sia per scelta e a causa di forze che non possiamo controllare, ma quando impariamo ciò che la nostra anima ha bisogno di sapere, il sentiero si palesa danti a noi. (...) A volte preferiamo essere dispersi e continuare a vagare, perchè è più facile. A volte, scopriamo la strada da noi. Comunque sia, veniamo sempre trovati."

2 commenti:

  1. Mi piace molto il modo in cui hai personalizzato questo tag! La citazione tratta dal libro "Non volare via" è molto bella:)

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...