venerdì 15 novembre 2013

Recensione in anteprima: UN REGALO D'AMORE di Lisa Kleypas



Un'autrice di romance molto amata e che comincio ad apprezzare anche io.

UN REGALO D'AMORE
di Lisa Kleypas


Leggereditore
Trad. C. Ingiardi
128 pp
10 euro
USCITA NOVEMBRE
2013

Trama

Nella Boston di fine Ottocento, Jason e Laura sono una coppia di sposini che dopo due mesi di matrimonio ancora non si conoscono veramente.

Jason è innamorato di Laura da sempre, ma temendo che lei lo disprezzi per le sue umili origini irlandesi, non le ha mai dichiarato apertamente i suoi sentimenti.
E ciò di certo non aiuta Laura, timida e innocente come una ragazzina, senza nessuna esperienza nell’arte della seduzione.
Ma i due sapranno imparare molto l’uno dell’altra, affidandosi alla tenerezza e alla passione della loro intimità.
Tra feste, gite in slitta, confidenze rubate e confronti sinceri, il legame tra Laura e Jason crescerà e si dimostrerà forte, saldo e... bollente.







il mio pensiero



Un regalo d’amore è una storia d’amore ambientata nella Boston di fine Ottocento.
Conosciamo i protagonisti, Jason Moran e Laura Prescott, quando ancora non sono nulla l’uno per l’altra: lui è un giovanotto di 20 anni, che frequenta il College ed è grande amico di Hale Prescott; lei è la sorella minore, ancora 15enne, di Hale.
Il giorno in cui i loro occhi si incrociano per la prima volta, qualcosa nasce all’istante ed entrambi promettono a loro stessi che un giorno si apparterranno.
Passano gli anni e ritroviamo i due sposati, ma le cose non sembrano andare a meraviglia.

Il matrimonio di Jason e Laura sembra essere un semplice contratto d’affari: Jason, dalle origini irlandesi, proveniente da una famiglia di droghieri e pescivendoli, dagli umili e poveri natali, ha fatto fortuna negli affari, con grande sforzo e determinazione, andando anche contro la propria famiglia; Laura, pur appartenendo ad una famiglia della società bostoniana “dabbene” e che nutre profondo disprezzo per “gli irlandesi mangiapatate”, considerati quasi dei paria, si ritroverà a sposare il giovane, bello ma duro Jason Moran, obbedendo alla volontà paterna.

Ma è proprio così?
Laura sposa Jason solo perché costretta?

Lui è convinto che sia così e a confermarlo sono gli atteggiamenti della moglie: lo evita, gli si nega fisicamente e dopo due mesi di matrimonio, tra i due non c’è stata alcuna intimità.
Inevitabili sono gli attriti, le frizioni tra marito e moglie, a causa di cose non chiarite, fraintendimenti, sentimenti e timori taciuti, paure.
Paura di essere disprezzato e ritenuto socialmente inferiore da parte della bella Laura, per quanto riguarda Jason.
Paura di non essere amata ma di essere oggetto di scherno e divertimento da parte di un marito che comunque non ha modi gentili, ma spesso rozzi e sarcastici, che feriscono la sensibile ed inesperta Laura.

Riusciranno Jason e Laura a parlarsi, a chiarirsi, a rivelare i propri veri sentimenti, a venirsi incontro e a soprattutto a far incontrare due mondi opposti, popolati da pregiudizi e disprezzo reciproci?

La passione che lui sa di provare per la moglie e che lo dilania fin nel profondo riuscirà a svegliare anche in Laura sensualità e passionalità sopite a motivo non solo dell’inesperienza ma ancor di più a causa di un’educazione ristretta e eccessivamente pudica?

Non vi tolgo il gusto di trovare le risposte alle mie domande, che spero possano farvi nascere il desiderio di leggere questo breve romance storico di un’Autrice romantica amatissima, che in questo caso non ci regala certo un capolavoro indimenticabile, ma ci lascia una storia di per sé semplice, breve, ma sufficientemente delineata, scritta sempre con leggerezza, con personaggi dai tratti distinti (se vogliamo, anche stereotipati: bello, arrogante e un po’ selvaggio lui, vergine e innocente lei) e tipici del genere, capace alla fine di regalare momenti romantici a lettrici in cerca di un’oretta di svago e “da sogno”.

Un romanzo breve e senza grosse pretese.

2 commenti:

  1. Bella recensione!!
    Io ho un amore incondizionato per Lisa Kleypas *__*
    Quindi non posso perdere questo sua nuova opera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. capisco il tuo amore!! :)) ma infatti è un romanzo molto carino

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...