venerdì 29 novembre 2013

Ancora anteprime per il nuovo anno



E continuano le bellissime e golose anteprime per il nuovo anno!!!



VORREI SOLO AVERTI ACCANTO
di Ronald. H. Balson


Volevo solo averti accanto
Ed. Garzanti
400 pp
18.60 euro
GENNAIO 2014
Trama

Anche quello che sembrava un fratello può tramutarsi nel tuo peggior nemico…
È la sera della prima al grande teatro dell’Opera di Chicago. 
Morbide stole e sete fruscianti si scostano per far largo al vecchio Elliot Rosenzweig, il più ricco e importante mecenate della città. All’improvviso tra la folla appare un uomo anziano in uno smoking fuori moda. 
Tra le mani stringe convulsamente una pistola che punta alla testa di Rosenzweig. 
La voce trema per la rabbia, ma lo sguardo è risoluto quando lo accusa di essere in realtà Otto Piatek, il Macellaio di Zamość, feroce criminale nazista. 
Ma nessuno sparo riecheggia tra i cristalli e gli specchi del sontuoso atrio. E Ben Solomon, un ebreo scampato ai campi di sterminio, viene atterrato dalla sicurezza e trascinato in prigione.
 Nessuno crede alle sue accuse, nessuno vuole ascoltarlo. Tranne Catherine Lockhart, una giovane avvocatessa alle prese con una scelta difficile della sua vita. 
Catherine conosce l’Olocausto esclusivamente dai libri di scuola, eppure solo lei riesce a leggere la forza della verità negli occhi velati di Ben, solo lei è disposta ad ascoltare la sua storia. 
Una storia che la porta a un freddo inverno nella Polonia degli anni Trenta, a un bambino tedesco tremante e con le scarpe di cartone che viene accolto e curato come un figlio nella ricca casa della famiglia ebrea dei Solomon. Ma anche agli occhi ambrati di una ragazza coraggiosa e a una storia di amore, amicizia e gelosia che affonda le radici del suo segreto in un passato tragico. 
Difendere Ben Solomon sembra un’impresa impossibile, Rosensweig è per tutti un sopravvissuto di Auschwitz, un filantropo potente e rispettato.
 Catherine però non vuole arrendersi, deve trovare la verità. Perché nessuno, in questa storia, è quello che sembra. 

Volevo solo starti accanto è un caso editoriale fulminante. Pubblicato in proprio dall’autore, ha venduto in poche settimane oltre 100.000 copie solo negli Stati Uniti. Le recensioni dei lettori e il traffico crescente in rete hanno suscitato l’interesse delle case editrici che si sono sfidate in un’asta infuocata per acquisirne i diritti. Pubblicato ora da uno degli editori americani più importanti, sta scalando tutte le classifiche di vendita. 

Un romanzo sconvolgente, che risveglia le coscienze: perché l’orrore non si ripeta, non si deve dimenticare. Mai.

SILVER
di Kiersten Gier


Ed. Corbaccio
Trad. A. Petrelli
380 pp
16.60 euro
USCITA 6 FEBBRAIO 2014

UN LIBRO-EVENTO: IL PRIMO CAPITOLO DELLA TRILOGIA DEI SOGNI

Liv si è appena trasferita con la famiglia e ha iniziato a fare strani sogni; entra in quelli altrui e gli altri sentono la sua presenza nei propri sogni...

Trama

Porte che si spalancano su luoghi segreti, statue che parlano, una ragazzina che si aggira con un’ascia in mano… 
I sogni di Liv Silver non sono tranquilli negli ultimi tempi. Soprattutto uno: un sogno in cui si ritrova di notte in un cimitero insieme a quattro ragazzi impegnati in un rituale dall’aspetto satanico.
E questi tipi hanno un legame con la vita vera di Liv, perché sono Grayson, il fratellastro appena acquisito da quando la mamma ha portato lei e la sorella a vivere a Londra con il suo nuovo compagno, e i suoi amici. 
Perché adesso Liv frequenta la stessa scuola. 
Perlomeno sono tutti abbastanza simpatici. La cosa veramente strana, però, è che da quando è a Londra Liv ha scoperto di avere accesso ai sogni degli altri. 
Attraverso porte dai colori e forme diverse entra letteralmente nell’inconscio dei suoi amici. 
Una faccenda affascinante, se non fosse che, da alcune frasi che capta durante il giorno, sembra che anche loro sappiano della presenza di Liv nei loro sogni. 
Come è possibile?

PIETRA E' IL MIO NOME
di Lorenzo Beccati


Editrice Nord
400 pp
16.90 euro
GENNAIO 2014
Il mio nome è resistente come i pregiudizi che mi perseguitano
aspro tra i vicoli che strisciano nei vicoli di Genova,
duro come i colpi che hanno insanguinato la notte.
Petra è il mio nome l'assassino è già sulle mie trace.

Un giallo storico made in Italy di straordinaria potenza narrativa.

Trama

Genova, 1601. La chiamano la Tunisina. La disprezzano. La temono. Eppure è a lei che i genovesi si rivolgono quando hanno bisogno d'aiuto. 
Pietra sostiene di essere una rabdomante. In realtà è solo una donna consapevole che il mondo non le perdonerebbe mai il suo straordinario intuito e il suo eccezionale acume. 
Talenti grazie ai quali riesce a trovare non solo sorgenti d'acqua, ma anche bambini scomparsi e gioielli rubati. 
E, quando vengono compiuti delitti all'apparenza inspiegabili, persino le autorità cittadine si avvalgono dei suoi servigi. In questo caso, però, Pietra è stata chiamata dal Bargello per un motivo diverso: accanto al corpo di una donna, picchiata a morte, è stata trovata una bacchetta da rabdomante, circostanza che fa di lei la principale indiziata dell'omicidio. 
Per dimostrare la propria innocenza, Pietra sarà costretta a indagare per conto proprio e, ben presto, si renderà conto che quella giovane è come un fantasma emerso dalle ombre del suo passato, che riporta in superficie vecchi rancori e rimpianti mai sopiti. 
E adesso è venuto il momento di affrontarli, prima che l'assassino torni per lei...


LA MOGLIE DELL'ALBERGATORE
di Alison Moore


La moglie dell'albergatore
Ed Bollati Boringhieri
Trad. C. Prospeti
176 pp
15.50 euro
FEBBRAIO 2014
«Mi piace moltissimo l’abilità di Alison Moore nel condurre il lettore in luoghi strani e oscuri, attraverso i più piccoli dettagli». 

Rachel Joyce, autrice di Il pellegrinaggio di Harold Fry

Trama

Sul ponte del ferry che lo porta in Germania, Futh ripensa allo stesso viaggio affrontato tanti anni prima, appena dodicenne, in compagnia del padre, per stemperare il dolore dell’abbandono della madre. 
Ora, stringendo tra le mani il portaprofumo d’argento e cristallo con l’essenza di violetta amatissima dalla donna, Futh ritorna su quei passi. 
Intanto il destino gli ha procurato un dolore simile: la moglie lo ha lasciato e Futh vuole tempo per sé, per pensare a quello che gli è successo.
 È così concentrato sui propri ricordi che, alla sua prima tappa, non capisce il perché dell’ostilità dell’albergatore Bernard, né si accorge dello strano comportamento di Bernard e della moglie Ester, una coppia dal rapporto ambiguo, pieno di tensione. 
Bernard sospetta ripetuti tradimenti da parte dell’irrequieta moglie e la tiene continuamente d’occhio.
L’incontro tra solitudini e una improvvisa quanto banale scelta di Futh precipiteranno in un finale del tutto imprevisto. 

Come nel film Sliding Doors, è la decisione di un attimo a cambiare il destino dei protagonisti. Con una scrittura avvincente che procede per piccole sorprese e continui spiazzamenti, Alison Moore ci accompagna tra le pieghe di un incontro fatale.
Pubblicato in Inghilterra da una piccola casa editrice indipendente, La moglie dell’albergatore ha subito conquistato pubblico e critica.

2 commenti:

  1. Che uscite interessanti! La mia attenzione.e però è tutta focalizzata su Silver ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah bene, curiosa anch'io, si si.... ^_^

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...