martedì 22 aprile 2014

Libro al cinema, con la regia di Madonna: "L'isola senza nome"



Romanzo edito da Frassinelli e per il quale si prevede una trasposizione cinematografica!

L'ISOLA SENZA NOME
di Rebecca Walker


Ed. Frassinelli
168 pp
17.50 euro
2013
Trama

«Vivevamo vicino al mare tanti anni fa, ti ricordi? Vivevamo in una casetta verde che dipingevi ogni anno dopo le piogge. E in quella casa facevamo l’amore quasi ogni giorno e sognavamo di tutte le terre che avremmo visto insieme, e in quella casa ho pensato di scrivere un libro sull’essere lì con te.» 

Quando una ragazza americana di vent’anni decide di partire con un’amica per l’Africa, quella che immagina è una vacanza esotica e avventurosa, un viaggio da guida turistica, magari intelligente ma giustamente distaccato, forse persino un po’ trasgressivo ma destinato a finire con il ritorno a casa.
Una volta arrivata, trova ad accoglierla la straordinaria ricchezza dei paesaggi – dal deserto al mare, dai fiumi sinuosi alle isole lussureggianti –, l’inebriante intensità dei profumi, la noncurante sensualità della gente. 
Eppure c’è qualcosa di più, una malia sottile, un richiamo ancestrale, forse la misteriosa trama di un dio minore, che la trattengono e la sospingono verso un luogo preciso, un’isola, una casa verde, al largo delle coste del Kenya. 
Dove ad aspettarla è l’amore: quello di Adé, un giovane swahili per il quale lei è unica, eccezionale, tanto da meritarsi un nuovo nome, Farida, che significa «gioiello». 
E Farida decide di rimanere – mentre l’amica prosegue – per vivere fino in fondo quell’amore, e scoprire un’altra se stessa: una completa, vera donna. 

Molto più di una storia d’amore e molto più di un romanzo di viaggio, L’isola senza nome è la storia di una trasformazione – lenta, inesorabile, inevitabile – che fa da ponte tra due mondi e due culture, tra la solitudine e la famiglia, tra una ragazza e una donna.

L'autrice.
Rebecca Walker, laureata a Yale, è una dei leader più influenti in America. Autrice di numerosi libri, saggi e articoli pubblicati sulle maggiori testate internazionali (tra le quali The Huffington Post), ha tenuto conferenze e seminari in tutto il mondo, compresa la fondazione Merz di Torino.
Scrittrice di successo e figlia di Alice, autrice del classico Il colore viola, è già nota anche al grande pubblico italiano per le sue posizioni radicali sul ruolo delle donne, sul razzismo, sull’identità sessuale e sulla maternità.


IL FILM

La star internazionale Madonna tornerà per la terza volta dietro la macchina da presa per dirigere la versione cinematografica del primo romanzo L’isola senza nome (Adé: A love story) di Rebecca Walker.

L’Hollywood Reporter ha infatti annunciato che sarà proprio la signora Ciccone a dirigere l’adattamento cinematografico di Ade: A Love Story.
Ad occuparsi della produzione Bruce Cohen (Il Lato Positivo, American Beauty, Milk) con la Walker e Jessica Leventhal; il progetto sembra aderire perfettamente alle tematiche affrontate dalla cantante nei suoi precedenti film: posizioni radicali sul ruolo delle donne, sul razzismo, sull'identità sessuale e sulla maternità.
Nel romanzo la protagonista è una ragazza americana di vent'anni che decide di partire con un'amica per una vacanza esotica in Africa.

Una volta arrivata, viene trattenuta in Kenya da una sorta di richiamo ancestrale: l'amore per Adé, un giovane swahili per il quale lei è unica, eccezionale, tanto da meritarsi un nuovo nome, Farida, che significa "gioiello". Per questa storia di formazione e trasformazione, Madonna e i produttori sono al momento alla ricerca dello sceneggiatore giusto per curare l'adattamento.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...