venerdì 4 aprile 2014

Recensione NIGHT SCHOOL. IL SEGRETO DELLA NOTTE (C.J. Daugherty)



Ed eccomi alla recensione del secondo libro della serie Y.A. con venature thriller ambientata nella scuola per ricchi, la Cimmeria Academy!
Il primo libro della serie Night School di C.J. Daugherty (QUI la recensione del primo libro, Night School. Il segreto del bosco) mi aveva intrigato e con molto entusiasmo e curiosità mi sono avvicinata a...


NIGHT SCHOOL. IL SEGRETO DELLA NOTTE
di C. J. Daugherty


Ed. Newton Compton
Vertigo
384 pp
9.90 euro
USCITA 7 NOVEMBRE
2013

Benvenuti nella scuola dove ogni giorno accade l’impossibile

Segreti, tradimenti, misteri, amori, bugie

Trama

Dopo un anno complicato in cui ha lottato e sofferto, in cui ha dovuto separarsi da persone care e ha conosciuto la potenza dei suoi nemici, Allieha perso fiducia nella vita.
L’unico posto dove si sente a casa è la nuova scuola, laCimmeria Academy.
Qui vivono i suoi veri amici, pronti a sostenerla nelle difficoltà e a darle l’affetto e il calore familiare che ormai pensava di aver perduto per sempre.
Ma la Cimmeria Academy non è il paradiso che sembra: oscurità e mistero ancora aleggiano tra antichi corridoi e un grave pericolo minaccia studenti e insegnanti.
E c’è di più: Allie scopre che il segreto custodito tra le mura imponenti di questa prestigiosa accademia potrebbe riguardare anche la sua famiglia.
Ma non potrà fare affidamento su nessuno, dubiterà dei suoi stessi sentimenti e dovrà raccogliere tutto il coraggio per cercare la verità, e per scoprire chi in realtà la sta tradendo.
E qualcuno si farà seriamente del male…



La serie Night School è così composta:

1. Night School (Il segreto del bosco)
2. Legacy (Il segreto della notte)
3. Fracture
4. Resistance
5. ....
       
il mio pensiero

Inizio subito col dire che il secondo libro non mi ha deluso.
Lo preciso perchè ammetto di approcciarmi ai seguiti di libri che mi son piaciuti, sempre col timore che non siano all'altezza del primo... Però son lieta di poter affermare che l'autrice non ha fatto scendere le mie aspettative.
E' doveroso avvertirvi che ci sono SPOILER su come finisce il primo libro perchè ho bisogno di partire di là per spiegare alcune cose e fare il punto della situazione lasciata nel precedente romanzo; però, li evidenzierò in nero... ^_^

Chi ha letto Il segreto del bosco ha già conosciuto la ribelle dai capelli rossi Allie Sheridan, portata dai genitori alla sofisticata scuola Cimmeria Academy per aver avuto una condotta problematica (bravate con tanto di arresto).
In linea di massima, a questa scuola si accede solo se appartieni ad una famiglia influente e con un elevato livello socio-economico; in pratica, se sei un "figlio di papà"; non solo, ma pare che la frequentazione a questa scuola sia "ereditaria", quindi di solito chi ci va, è perchè ha già avuto altri parenti - fratelli genitori... - che sono stati studenti lì.
Ed Allie, apparentemente, non lo è; sì, ok, i suoi non se la passano male economicamente ma a lei non risulta che qualcuno della sua famiglia abbia frequentato la Cimmeria.

Ma è proprio così?

Nel primo romanzo, abbiamo appreso come suo fratello maggiore Christopher - scomparso misteriosamente e al quale lei era molto legata - sia stato uno studente della Cimmeria ma poi abbia fatto una scelta incomprensibile, cioè passare dalla parte di un certo Nathaniel, anch'egli ex-membro della Night School (la società segreta presente nella scuola, che in un certo senso ne difende gli interessi e i membri, contro i vari intrighi che coinvolgono anche persone importanti a livello di vita politica del Paese) e desideroso di prendere tutto il potere e tutto ciò che è legato alla Cimmeria e alla Night School.

Del resto, ci eravamo lasciati proprio con il terribile incendio provocato da Nathaniel e compagni, che ha messo in pericolo la vita degli studenti, oltre che provocare non pochi danni all'edificio.
Avevamo lasciato inoltre una Allie sconvolta per le varie verità man mano apprese sulla propria famiglia: sul fratello Chris, sulla madre e pure sulla nonna materna, di cui in casa non si è mai parlato, cioè Lucinda Meldrum.

Chi è questa donna, il cui solo nome incute rispetto da parte di professori e studenti?
Cosa si aspetta che faccia Allie? E perché suo fratello è passato dalla parte sbagliata?

Oltre a dover rispondere a queste domande sulla propria misteriosa famiglia, Allie dovrà sbrogliare anche i problemi di amicizia e di cuore.
Ritroviamo la bizzarra Jo, amareggiata dal tradimento del suo fidanzato Gabe; c'è la dolce e comprensiva Rachel, l'odiosa Katie Gilmore che cerca solo di provocare la nostra Allie e metterla in imbarazzo; c'è la tredicenne compagna di "corso di addestramento" all'interno della Night school, Zoe, piccola ma "tosta".

Ma soprattutto ci sono loro due, i ragazzi affascinanti e protettivi che le fanno balzare il cuore dal petto: il francese e seducente Sylvain e il geloso ma dolce  Carter.
Tra Carter e Allie ormai c'è un sentimento dichiarato eppure qualcosa di inaspettato minaccia di turbare il loro rapporto.

Allie è sempre la solita adolescente piena di dubbi e insicurezze, confusa di fronte ai suoi stessi sentimenti, contraddittori e un po' "volubili"; alle sue insicurezze caratteriali si aggiungono i fatti incredibili che accadono e la coinvolgono, all'interno della Night School, di cui ormai fa parte.

Pericoli e intrighi sono all'ordine del giorno ma la cosa più allarmante è che all'interno della scuola c'è una spietata talpa, pronta a "vendere" i membri della Night School e a mettere in serio pericolo tutta la scuola.

Il punto è: di chi si tratta?

Una cosa è certa: è qualcuno di "vicino", che sa tante (troppe) cose, quindi o un insegnante o uno studente senior e va scovato subito, prima che sia troppo tardi.

E così, mentre Carter fa il geloso, fino a far esasperare Allie, che si sente oppressa e sempre più confusa, Sylvain riacquista pian piano e con dolcezza la fiducia della ragazza, ma il prezzo da pagare per riavvicinarsi a lui sembra ad Allie troppo alto, emotivamente, senza considerare il fatto che i problemi all'interno della Cimmeria sono già tanti, senza che anche quelli di cuore facciano la propria parte.

I tradimento e le "soffiate" sono all'ordine del giorno, c'è da stare attenti e guardarsi alle spalle; soprattutto di notte, perchè è nel buio del bosco che qualcuno può assalirti, alle spalle, e tu ti ritrovi intrappolato, mentre cerchi di dimenarti ma anche di restare lucida, per scoprire in pochi secondi la mossa giusta e mettere a tappeto il nemico.

Di chi può davvero fidarsi Allie?
Del possessivo e a volte misterioso Carter, per il quale prova un forte sentimento?
Per l'affascinante e sexy Sylvain, che sta guadagnando punti con lei, facendo e dicendo la cosa giusta sempre e ogni volta che lei è nei guai?
Forse della "pazza" Jo? Della preside Isabelle, che sembra sempre tutta d'un pezzo?

E Chirstopher, riuscirà mai a spiegarle il perchè delle sue scelte?
Quale sarà la prossima mossa del folle Nathaniel? E soprattutto, riusciranno a prevenirla?

Il ritmo della narrazione è movimentato e incalzante come nel primo libro; ci sono diversi momenti di azione e di tensione, in cui il lettore segue le avventure di Allie e dei membri della scuola, sperando che ne esca sempre viva e vittoriosa; ho seguito con curiosità le elucubrazioni mentali della giovane protagonista, i dubbi, le emozioni contrastanti che la fanno sentire piccola e smarrita, come anche tutte le sue domande su chi sia il traditore, che chiaramente ancora non vien fuori, ma mi son trovata spesso a farmi delle ipotesi.
L'ambientazione è "statica", nel senso che - fatta eccezione per la situazione iniziale - tutto e tutti sono collocati esclusivamente nella scuola e nel bosco circostante, il che per me è un elemento a favore, perchè il lettore è "costretto" a stare "chiuso" in quest'unico contesto, pieno di pericoli, sentendosi attratto dai misteri che lo avvolgono e tenendosi pronto per eventuali novità; il soffermarsi poi sul buio, i rumori impercettibili, sagome indistinte che appaiono e scompaiono tra gli alberi, son tutti elementi che aumentano la tensione narrativa. 

Dialoghi abbondanti, che rendono dinamica la narrazione e ci lasciano entrare nel vivo di ciò che avviene in questa intrigante e misteriosa scuola, in cui lo studio sembra davvero l'ultima cosa cui devono pensare gli studenti (c'è altro di cui occuparsi/preoccuparsi!!).

Il finale è chiaramente aperto e mette una certa curiosità nel voler sapere il seguito; non ho trovato una pecca in particolare, direi che siamo in sintonia col genere young adult, c'è la giusta dose di suspense, l'autrice è riuscita a mantenere alto il mio interesse nel corso della lettura; i personaggi non li ho trovati mai piatti (anche nel primo libro, del resto) e non mi sono mai annoiata.

Insomma, per ora la mia valutazione della serie Night School è positiva e la voglia di proseguire c'è.

VOI L'AVETE LETTO? VI E' PIACIUTO?
AVETE VOGLIA DI INIZIARE QUESTA SERIE?

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...