lunedì 23 luglio 2012

Anteprime Newton Compton: ALPHABETUM. LA CONFRATERNITA DEL SAIO NERO - VIA CHANEL N.5




Sbirciamo un paio di anteprime, per le quali dovremo però attendere la fine di agosto...!
Eh sì, lo so, ancora un mese ^_^

Primo avvistamento un romanzo storico-thriller come spesso ne vediamo in Casa Newton Compton!!

ALPHABETUM. LA CONFRATERNITA DEL SAIO NERO

di Massimo Pietroselli


Ed. Newton Compton
Collana Nuova Narrativa Newton
384 pp
9.90 euro
Uscita: 30 AGOSTO 2012
Sinossi

Un pittore folle.
Un libro blasfemo.
Una profezia che annuncia l’avvento del Regno dei Morti.
Quale terribile verità si nasconde nel ventre di Roma?


«C’è l’inferno, e Roma vi è costruita sopra. L’inferno. Lo vedo. Dio mio, aiutami, proteggimi, perché sono sola. Al Santo Giubileo si contrapporrà il Giubileo pagano, e gli innocenti tremeranno tra fredde mura.»

Quale segreto nasconde l’Alfabeto di Erode?

1599. A pochi mesi dall’apertura dell’Anno Santo, una terrificante rivelazione sta per scuotere Roma.
Nelle proprietà di Francesco Cenci, ucciso dalla figlia Beatrice, un antiquario rinviene un teschio deforme. L’uomo lo sottopone subito a Leonia e Grifo, emissari di Rodolfo II, il folle imperatore noto per la sua passione per gli oggetti bizzarri. 
Ma davanti a quei resti così inquietanti, Leonia non ha alcun dubbio: è il cranio del famoso e temibile Maestro del Monogramma, il pittore romano condannato dall’Inquisizione, autore dell’Alfabeto di Erode, il libro che conteneva incisioni raccapriccianti e sacrileghe. 
L’inattesa scoperta sembra dischiudere per Leonia e la sua guardia del corpo una grande opportunità. E se quel reperto fosse un indizio per rintracciare un testo così raro e smisuratamente prezioso?
Roma intanto è teatro di gravi eventi. 
Durante le sue ripetute estasi, una suora annuncia un giubileo infernale e l’apertura del Regno dei Morti. Poco dopo, quattro bambini, coi nomi degli Evangelisti, spariscono misteriosamente. 
C’è forse un legame tra l’angosciante profezia, le incisioni dell’Alfabeto di Erode e le quattro scomparse? Chi trama per seminare sospetti e paure in una Roma che si prepara all’Anno Santo? 

Nelle viscere della città eterna, dove un tempo si svolgevano strani riti e terribili sacrifici, è nascosta la verità. Ma la via per raggiungerla è disseminata di morte…


L'Autore.
Massimo Pietroselli nasce a Roma nel 1964. Nel 1994 vince il Premio Urania con Miraggi di silicio. Nel 2004 vince il premio Fantascienza.com con il romanzo L’undicesima frattonube. L’anno successivo vince il Premio Tedeschi e pubblica il suo primo poliziesco, Il palazzo del diavolo, ambientato nella Roma del 1875. Nel 2007 viene pubblicato il seguito, La porta sulle tenebre. Nel 2010 appare la terza puntata della serie, dal titolo L’affare Testa di Morto, mentre all’interno del progetto coordinato da Valerio Massimo Manfredi esce L’aquila di sabbia e di ghiaccio, ambientato sotto l’impero di Marco Aurelio.

Altro giro, altra corsa!!
Cambia la collana e cambia anche il genere!!!


VIA CHANEL N.5
di Daniela Farnese

Ed. Newton Compton
Collana Anagramma
288 pp
9.90 euro
Uscita: 30 AGOSTO 2012
Sinossi

Una ragazza che credeva nell’amore.
Una stilista che ha rivoluzionato l’idea di femminilità.
Due donne che non hanno mai smesso di sognare.


Se l’amore avesse un profumo, sarebbe Chanel N°5

È possibile assomigliare a una delle più grandi icone dello stile, indipendente, bella ed elegante come Coco Chanel?
Rebecca ha trentatré anni, più di cento paia di scarpe, un armadio pieno di tubini neri, completi di tweed e una smisurata passione per la magnifica Coco. È romantica, sognatrice, e follemente innamorata di Niccolò, che sta per raggiungere a Milano, dopo un anno di relazione a distanza.
Un nuovo lavoro come wedding planner, una vita vicino all’uomo che ama: la felicità sembra a portata di mano.
Ma una brutta sorpresa è in agguato: appena giunta nella metropoli, Niccolò le confessa di essersi innamorato di un’altra. Rebecca si ritrova in una città che non conosce e con il cuore a pezzi. 
Ma il suo mito, la grande Coco, come avrebbe reagito? 
Avrebbe indossato degli enormi occhiali scuri, alzato la testa in segno di sfida e non avrebbe mai permesso a un uomo di schiacciare il suo spirito ribelle e anticonvenzionale! 
Come avrebbe detto lei, «per essere insostituibili bisogna essere unici», e forse Niccolò unico non lo era. Dopo intere giornate chiusa a casa, Rebecca è pronta a voltare pagina: si tuffa nell’intensa vita mondana milanese e, come avrebbe fatto la sua eroina, assapora la sensazione di sentirsi donna. 
Tra corteggiatori improbabili, flirt disastrosi e fughe a Parigi, Rebecca impara che dal mal d’amore si può lentamente guarire. 
Ma il destino la vuole davvero un’eterna mademoiselle, come l’intramontabile Coco? 
O forse, proprio come accadde a lei, le riserverà sorprese inattese e capaci di rivoluzionare la sua vita?

Una ragazza che credeva nell’amore.
Una stilista che ha rivoluzionato l’idea di femminilità.
Due donne che non hanno mai smesso di sognar
e.

«Non ero mai stata una bellezza da copertina, di quelle che fanno voltare gli uomini per strada, che spezzano il cuore a tutti e che si concedono solo ai veri principi azzurri, però, appena superata la maledetta adolescenza, avevo capito che potevo piacere. L’umorismo e l’ironia che da ragazzina mi avevano condannano a essere “l’amica simpatica”, quella che, per intenderci, fa da spalla alle “amiche belle e un po’ snob” che tutti vorrebbe sedurre, da adulta avevano fatto di me una tipa impertinente e fascinosa.
Come tutti gli esseri umani ai quali l’infame Madre Natura aveva deciso di non concedere bellezza e avvenenza, anche io avevo puntato tutto sulla personalità e, orgogliosa, mi ero portata a casa le mie belle tacche sul pugnale.»


Daniela Farnese è nata a Napoli e vive tra Milano e Padova. Ha un passato da attrice teatrale e una laurea in Lingue e Letterature Orientali. Lavora da anni come organizzatrice di eventi e collabora con agenzie di comunicazione, enti culturali, riviste, radio e TV.  Via Chanel N°5 è il suo primo romanzo. Nel 2011 ha pubblicato per la Newton Compton 101 modi per far soffrire gli uomini.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...