lunedì 24 settembre 2012

Da domani in libreria: LA SINFONIA DELLE COSE MUTE -L'IMPREVEDIBILE VIAGGIO DI HAROLD FRY - SEI SOLO MIA



Da domani in libreria...

LA SINFONIA DELLE COSE MUTE
di Bruno Pedretti

La sinfonia delle cose mute
Ed. Mondadori
Collana Scrittori italiani e stranieri
200 pp
18 euro
USCITA: 25 SETTEMBRE 2012
Trama

Bruno Pedretti ci regala un grande romanzo "in quattro tempi" per raccontare la potenza della musica, di Beethoven, della Nona Sinfonia. Pagine dalla vivissima ricchezza timbrica, pagine impetuose: alla ricerca del segreto di un linguaggio, quello musicale, che precede e supera ogni parola.

A Vienna, il 29 marzo 1827, sembra che tutta la popolazione si sia data appuntamento per offrire l'ultimo saluto a Ludwig van Beethoven.
Tra la folla si fa largo anche Gerhard, fedele amico del compositore, l'unico ad aver condiviso con lui gli ultimi strazianti giorni prima della morte.
 Nel 1872, il giovane Mori Noboru rientra a Tokyo dopo aver trascorso cinque anni in Europa per studiare la cultura "barbarica". L'incontro con la musica occidentale è stato talmente forte che ha deciso di comprare un pianoforte e di organizzarne il trasporto fino in Giappone. 
Ma il desiderio di Noboru di innovare la cultura del suo Paese suscita presto le ire delle forze tradizionaliste contrarie all'apertura del Giappone all'Occidente. 
1947.  Il grande direttore d'orchestra Wilhem Furtwangler, da poco uscito dal lungo processo di denazificazione, torna finalmente a Berlino. 
Lì riceve la visita di un giapponese, Abe Takeshi Beethoven, nipote di Mori Noboru, che gli racconta la storia magica e affascinante della prima esecuzione della Nona di Beethoven in Giappone nel 1918. In una città del Sudamerica, agli inizi degli anni 2000, si sta preparando l'ultimo concerto di un altro grande direttore d'orchestra: Jonas Weger. 
Il maestro dirigerà una versione molto particolare della Nona di Beethoven, perché sul palco saranno presenti i ragazzi sordi del coro "Silencio Musical".
Sono proprio loro i maestri della "lingua delle cose mute" cui anch'egli intende consegnarsi, e la lingua dei segni con cui accompagneranno l'Ode alla Gioia diventerà l'espressione più alta della musica del silenzio.

L'autore.
Bruno Pedretti è nato a Bienno (Brescia) nel 1953.
Scrittore e saggista, vive da molti anni a Milano e attualmente insegna all'Accademia di architettura dell'Università della Svizzera italiana. È autore di diversi libri su temi di arte ed estetica, tra cui La forma dell'incompiuto (Utet Università 2007), e ha pubblicato i romanzi Charlotte. La morte e la fanciulla (Giuntina 1998) e Patmos (Marinotti 2008).



L'IMPREVEDIBILE VIAGGIO DI HAROLD FRY
di Rachel Joyce

L'imprevedibile viaggio di Harold Fry
Ed. Sperling&Kupfer
Collana Pandora
320 pp
17.90 euro
USCITA: 25 SETTEMBRE 2012
Trama

A volte ci vuole un milione di passi per ritrovare se stessi. A volte basta un incontro per trasformare una vita.

Quando viene a sapere che una sua vecchia amica sta morendo in un paesino ai confini con la Scozia, Harold Fry, tranquillo pensionato inglese, esce di casa per spedirle una lettera. 
E invece, arrivato alla prima buca, spinto da un impulso improvviso, comincia a camminare. 
Forse perché ha con la sua amica un antico debito di riconoscenza, forse perché ultimamente la vita non è stata gentile con lui e sua moglie Maureen, Harold cammina e cammina, incurante della stanchezza e delle scarpe troppo leggere. 
Ha deciso: finché lui camminerà, la sua amica continuerà a vivere. 
Inizia così per Harold un imprevedibile viaggio dal sud al nord dell'Inghilterra, ma anche dentro se stesso: mille chilometri di cammino e di incontri con tante persone, che Harold illuminerà con la sua saggezza inconsapevole e la forza del suo ottimismo. 
Harold Fry è un eroe senza essere super, un tipo alla Forrest Gump, un uomo speciale capace di insegnarci a credere che tutto è possibile, se lo vogliamo davvero. 
Toccante, commovente, ma anche venato da un'irresistibile ironia, L'imprevedibile viaggio di Harold Fry di Rachel Joyce è un romanzo semplicemente indimenticabile: la più bella celebrazione dell'amicizia, dell'amore e dei sogni che vi capiterà di leggere per molto, molto tempo.

Un primo romanzo sulle seconde possibilità che vi lascerà senza fiato. Divertente, tenero, indimenticabile. Una storia che commuove e tocca nel profondo.

L'autrice.
Rachel Joyce è nata nel Gloucestershire, dove vive tuttora con il marito, le figlie e tantissimi animali. Ha lavorato diversi anni per i canali radiofonici della BBC, scrivendo sia sceneggiati originali sia adattamenti di grandi classici della letteratura. Questo è il suo primo, celebratissimo romanzo, bestseller in Inghilterra e in Germania, e in corso di pubblicazione in tutto il mondo.

Termino con un genere decisamente diverso ma che sta impazzando (o impazzendo?), soprattutto dopo la celebre Trilogia delle sfumature... 

SEI SOLO MIA
di AA.VV.

img_sei_solo_mia
Hm
e-book: 0.99 euro cad.
9.90 euro
USCITA 25 SETTEMBRE 2012
Sinossi

Legata, ammanettata o bendata. Dominatrice o sottomessa. Tu quale sfumatura preferisci? Dodici storie bollenti per donne che amano conoscere tutti gli aspetti della trasgressione, un concentrato di sensualità, passione, peccato e fantasia. 12 uomini fantastici da cui farsi dominare. 12 donne per immedesimarsi nelle situazioni più sconvolgenti. 12 storie erotiche con cui sognare.

12 peccati da NON confessare. 12 regole da NON accettare.

Le autrici.
Dodici autrici, tra cui molte leader nella letteratura erotica americana, si sono uni- te per firmare questa antologia: Adelaide Cole, Portia Da Costa, Tiffany Reisz, Eli- sa Adams, Saskia Walker, Eden Bradley, Alison Tyler, Alegra Verde, Lisa Renee Jones, Megan Hart, Emilia Elmwood, Anne Calhoun.




Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...