martedì 4 marzo 2014

Viaggiare leggendo "The invisible wall"



travel

Per la rubrica del martedì "Viaggiare leggendo" faremo un salto nelle località menzionate da Harry Bernstein nel proprio libro "Il muro invisibile" (trovate la recensione sul blog).

harry


Iniziamo col dire che è nato a Stockport, in Inghilterra.

Stockport è la città principale del Metropolitan Borough of Stockport, nella Greater Manchester; si trova su un altopiano alla confluenza dei fiumi Goyt e Tame nel fiume Mersey, a circa 10 km a sud-est di Manchester.

bus station

Town hall

La famosa strada - divisa metaforicamente in due lati, è la East Street, in cui il protagonista è nato e cresciuto, fino a una certa età.
Trovarla è un'impresa ardua.... in quanto di essa non è rimasto praticamente nulla, a causa di lavori di demolizione fatti in quella via, anni dopo.

Essa era vicina a  Brook Street.

google maps
brook st.

e a Bann Street.


Per andare a scuola, il tragitto comprendeva: Daw Bank – Scalini del Diavolo - Wellington Road – Mersey Square.


wellington road



Mersey square, 1933


mersey sq. oggi




Per quanto riguarda Seventeen windows, esso era il cottage in campagna in cui spesso si è recato Harry, per visitare un paio di familiari....


seventeen windows

seventeen windows

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...