lunedì 24 marzo 2014

Recensione: IL PRINCIPE CASPIAN Le Cronache di Narnia di C.S. Lewis



Libro letto nel week end, che va ad aggiungersi ai miei propositi librosi del 2014:

IL PRINCIPE CASPIAN.
Le Cronache di Narnia
di C.S. Lewis


caspianLibro.jpg (20356 byte)
Ed. Mondadori
Trama

Per i quattro ragazzi Pevensie è ricominciata la scuola. Ma mentre si dirigono a essa, vengono chiamati a Narnia.

Trovano che sono passati più di mille anni da quando sono stati re e regine. Molta della vecchia magia è scomparsa perché quella terra è stata conquistata dai Telmarini. Gli antichi abitanti, gli animali parlanti e altre creature fantastiche, sono costretti a vivere nascosti.
I quattro ragazzi dovranno aiutare il principe Caspian a scacciare dal trono re Miraz, il sovrano dei Telmarini...
E il giovanissimo Caspian, l'erede al trono, scopre l'antico mondo di Narnia e decide di guidare la riscossa del popolo nascosto. Al suo fianco avrà anche i quattro ragazzi che un tempo erano stati saggi sovrani di Narnia. Ma la lotta non sarà facile...


,

Siamo al secondo libro della saga fantasy di Lewis * e qui ritroviamo i quattro fratelli Peter, Edmund, Susan e Lucy.
Sono diretti a scuola in una noiosa mattinata come tante.... ma quando sono in stazione una forza misteriosa li trasporta su un'isola.
Girovagando per cercar qualcosa da mangiare e per orientarsi e capire dove si trovino, i quattro si imbatteranno nelle rovine della perduta Narnia, dove essi hanno regnato anni e anni prima.
Eh sì, perchè a Narnia il tempo scorre diversamente che "sulla terra" e, se nella realtà è trascorso solo un anno da quando sono "rientrati" dall'armadio magico, nel mondo fantastico in cui sono (stati) Re e Regine, sono invece passati secoli e secoli.
Un tempo davvero lungo durante il quale tante cose sono mutate: un certo Miraz ha usurpato il loro trono e della splendida Narnia sembra non esserci più traccia: gli alberi e gli animali parlanti non ci sono più, il castello è un mucchio di macerie.

Ma come mai loro son tornati? Forse c'è bisogno dei quattro "figli di Adamo ed Eva" per risolvere questa triste situazione?
E Aslan, il grande, generoso e maestoso Re leone..., dov'è?
Verrà nuovamente in aiuto di Lucy e dei narniani?

In questo episodio conosceremo il principe Caspian, nipote del cattivo Miraz, che intende uccidere il giovanotto in quanto legittimo erede al trono; ma il suono di un antico corno appartenuto alla dolce Regina Susan di Narnia farà ritornare gli antichi regnanti e la battaglia per scalzare i Telmarini, capeggiati dal temibile falso sovrano, sarà inevitabile.

Ce la faranno i nostri eroi , coraggiosi e a volte titubanti, a ridare a Narnia i suoi simpatici e pittoreschi abitanti e a Caspian il suo trono?

Ritroviamo un coraggioso e razionale Peter, una timorosa Susan, un vivace e confusionario Edmund e la piccola Lucy, cui nessuno dà retta ma che avrà il privilegio di essere la prima a vedere il grande Aslan, lì dove nessun altro riesce a vederlo.
Aslan che incute timore e non paura; che guarisce le vecchine ammalate; che si dimostra paziente e generoso anche con i suoi detrattori.

Torniamo ad apprezzare lo stile e il linguaggio scorrevole di Lewis, adatti ad un pubblico di lettori giovanissimi,  l'atmosfera magica, affascinante, un mondo popolato da creature fantastiche, in cui si incontrano personaggi improbabili e si rivestono ruoli inimmaginabili, tanto amati e sognati da tutti i bambini; non mancano i risvolti "didattici", morali, ma sono piacevoli e sempre molto "tra le righe".

*seguo l'ordine di composizione dell'Autore

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...