mercoledì 5 marzo 2014

Beppe Tosco sulla paternità: SCEMO COME TUO PADRE



Buondì!!!!
Ho la connessione lentissima ma cercherò di pubblicare almeno un post, oltre a quelli che andranno come da "palinsesto" ^_^

Ecco la segnalazione di oggi, appartenente alla collana indies g&a, un contenitore editoriale digitale in cui vengono proposti in formato ebook i testi di autori italiani promossi dall’agenzia letteraria Grandi&associati. 

Queste le parole della Lucianina nazionale, nel presentare il romanzo:


E la scrittura di Beppe è formidabile perché ha questa portentosa capacità di descrivere proprio la minuzia dei pensieri bimbeschi. A me fa così ridere. Impazzisco per i suoi strapiombi di follia, i deragliamenti mentali, le incontinenze verbali. E la sua fantasia. Quella. Quella in assoluto è la sua dote più potente. Che mi fa dire: «Ma come gli è venuto in mente?! Accidenti…» Non ne conosco altri che abbiano questo pensiero magico e squinternato. Forse è questo il segreto del libro. Una fantasia ancora bambina che sa raccontare questo soave e incantevole amarcord.


Scemo come tuo padre 
di Beppe Tosco

con la presentazione di Luciana Littizzetto 





Immagine
Trama

Dal riconoscimento del bebè all’uso disinvolto del seggiolino omologato per bicicletta, dalla prima supposta alla lotta ai microbi, dalle recite scolastiche all’“età difficile”: essere figlio è naturale, ma essere genitore è un’avventura. 
E quando Beppe Tosco, padre di due figli oggi grandi, ha avuto tra le braccia il suo primo frugoletto si è reso conto che fare il papà non fa solo diventare adulti, ma anche tornare bambini. 
E con questo manuale assai scorretto per allevare i figli a terra ci riporta direttamente nel nostro passato, quando aspiravamo l’aranciata con un grissino, cercavamo di baciarci i gomiti con la lingua e ci facevamo il segno dell’orologio morsicandoci il polso. 

Con questo libro Tosco si mette in gioco in prima persona con un diario ricco di osservazioni spesso ironiche e surreali ma contenenti profonde verità. 
E ai perplessi lettori che dovessero domandare: perdonami, e io che non sono genitore?
L’autore risponde “sei figlio, amico, e tanto ti basti”. 

L’AUTORE
Beppe Tosco fa l’attore e l’autore comico, ma come lavoro ha fatto per venticinque anni il papà. Collabora da quindici anni con Luciana Littizzetto, però scrive anche per Enrico Bertolino, Ale e Franz, Luca e Paolo, Sabrina Impacciatore e tanti altri. Con Luciana Littizzetto scrive e interpreta gli sketch della trasmissione “La Bomba” in onda su Radio DeeJay. Con Mondadori ha pubblicato Finché matrimonio non ci separi (2005), È finita la benzina (2010), Le zanzare sono tutte puttane (2011), e Perché le donne credono nel colpo di fulmine, gli uomini nel colpo di culo (2012).



1 commento:

  1. Focus e il portale nostrofiglio.it hanno deciso di intervistare, attraverso questo sondaggio online,
    assolutamente anonimo, uomini e donne italiani sul tema "Padri": http://www.focus.it/padri/

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...