Visualizzazione dei post in ordine di pertinenza per la query madre del riso. Ordina per data Mostra tutti i post
Visualizzazione dei post in ordine di pertinenza per la query madre del riso. Ordina per data Mostra tutti i post

sabato 10 ottobre 2015

Recensione: MADRE DEL RISO di Rani Manicka



Il fascino delle storie che giungono a noi dal magico Oriente, tanto grande e variegato di culture e lingue, quanto ricco di quei piccoli e grandi segreti che riposano in seno alle singole storie famigliari sussurrate e raccontate di generazione in generazione, affinchè non vadano perdute, è tutto racchiuso in libri come questo, di cui oggi vi parlerò.

MADRE DEL RISO
di Rani Manicka


Edizioni Mondadori
Collana Oscar bestsellers
Traduzione di A. L. Zazo
476 pp
10 euro
Anno 2004
Sono diversi i personaggi che incontriamo in questo romanzo, che - partendo dagli Anni Trenta del Novecento - ripercorre la storia di una famiglia, di uomini e donne, di adulti e bambini che la vita spesso ha trattato con poca generosità, rendendoli inevitabilmente o spietati, o molto forti o altrettanto fragili.

La prima voce che ascoltiamo è quella della indiscussa protagonista del nostro libro, Lakshimi.
Lakshmi nasce e trascorre un'infanzia libera e spensierata nell'intatta natura dell'isola di Ceylon.
Cresciuta senza il padre, la piccola è molto attaccata alla sua mamma, che però, quando lei ha soltanto 14 anni, le fa un "torto" (quantomeno così lo giudica Lakshimi): sceglie per lei uno sposo malese, molto più grande d'età e per nulla bello come i principi che popolavano i sogni dell'adolescente.

Ma il buon partito - che si chiama Ayah - ha per lo meno una virtù: è incredibilmente ricco e sua madre è sicura che, seppur lontana da lei, saprà che la sua bambina sarà felice col suo bravo e ricco marito.
Ma qual è la sorpresa quando, giunta a casa, la ragazza scopre di essere stata ingannata!
Ayah è un modestissimo impiegato e conduce una vita, se non povera... quasi!
Ma ormai è il danno è fatto: lui è suo marito e lei è la regina della piccola e spoglia casa in cui si ritrova a vivere, a Kuantan.

Una cosa comprende subito: Ayah è un uomo buono, dolce, comprensivo, che ama la mogliettina, la tratta con tenerezza e rispetto e stravede per lei. Questo devoto amore lo accompagnerà tutti i giorni della sua vita che passerà accanto alla moglie, anche quando tante certezze e la serenità familiare verranno messe a dura prova.

Ma l'uomo è anche incredibilmente debole, remissivo, poco intraprendente e coraggioso, tant'è che da subito lascia la gestione di casa e danaro nelle mani di Lakshimi che, lungi dall'essere una ragazzetta senza arte nè parte, dimostra molta maturità per la sua età, ritrovandosi così a doversi costruire un mondo da sola, senza l'appoggio del consorte.
,
E quando cominceranno a nascere i figli si renderà sempre più conto di quanto sia sola, di come solamente le sue forze possano garantire cibo e un minimo di benessere alle creature che nasceranno.

Ma Lakshimi è davvero forte e saprà risparmiare e guadagnare ciò che è necessario per garantire, giorno per giorno, una dignitosa sopravvivenza a se stessa ai suoi tanti figli. 

I primi ad allietare lei e Ayah sono i gemellini Lakshmnan e Mohini, che resteranno per tutta la vita i gioielli di casa, la vera e impareggiabile gioia di mamma e papà.
Nasceranno altri figli, uno all'anno: Anna (tranquilla, saggia, rassicurante), gli altri due maschietti - Sevenese (instabile, tormentato da demoni oscuri), Jeyan (poco intelligente, sempre umiliato e schernito da tutti) -, entrambi nati sotto una stella poco gentile... - e infine la piccola e sfortunata Lalita.

Come dicevo, i gemelli saranno la luce degli occhi di mamma e papà; e se Lakshmnan cresce bello, forte e intelligente, rendendo la mamma orgogliosa di questo figlio che da grande potrebbe aspirare a lavori di un certo livello, Mohini cresce bellissima, con i suoi occhi di un verde intenso, i capelli folti, neri e lucenti, una pelle bianca come la porcellana: una piccola dea, insomma, un tesoro da custodire e proteggere gelosamente!
Tutti in famiglia lo sanno: la bellezza di Mohini va preservata a tutti i costi perchè un giorno di certo sposerà un giovane bello e gentile, che verrà conquistato dalla sua bellezza e purezza.

Ma sono gli anni in cui la Seconda Guerra Mondiale si fa avanti a forza e con terribile violenza nella vita dei malesi, principalmente attraverso l'invasione giapponese (1941-'42).

La parte narrativa relativa all'invasione dei Giapponesi è davvero tremenda e leggerla mi ha impressionato molto. Gli invasori hanno commesso atrocità inimmaginabili e disumane a danno della popolazione malese, tanto degli uomini quanto delle donne; non solo il razionamento del cibo, le razzie nelle abitazioni, le minacce, le umiliazioni di ogni tipo, ma ancor di più le torture orrende perpetrate verso quegli uomini che essi giudicavano delatori.
Per non parlare della fine che facevano le donne più belle e giovani!

La lettura di certe crudeltà lascia inorriditi e tocca profondamente, e toccherà da vicino la famiglia di Lakshimi, in particolare nella persona di Mohini.
Proprio lei!! L'adorata figlia dalla bellezza incantevole, tenuta nascosta perchè i giapponesi non ne conoscessero l'esistenza e non potessero farle del male!
Ma a causa di uno stupido e fatale errore da parte di Lakshmnan, i crudeli invasori scopriranno la giovane e la porteranno via, lasciando nello sgomento e nel dolore tutti.
Mohini non farà più ritorno a casa, ma il suo ricordo, il suo spirito pure ed innocente continuerà a vivere tra le mura di casa, e in un certo senso a tormentare tutti.

-
Nessuno sarà più felice da allora: la morte (tanto tragica ed efferata che nessuno osa parlarne, immaginarla) di Mohini farà cadere tutti in uno stato di profonda infelicità, di senso di colpa, di tristezza, che si ripercuoterà sui rapporti familiari, lacerandoli, segnandoli e condizionandoli per sempre.

Il dolore spesso può rendere il cuore duro, rivestendolo di una corazza impenetrabile che al suo interno si riempirà di lacrime e tormenti, e che lascerà uscire all'esterno tanti sentimenti  negativi, che a loro volta si tramuteranno in parole, in gesti e azioni dalle conseguenze devastanti e inarrestabili.

Seguiamo le vicende amare di questa famiglia, e ben presto a Lakshimi si aggiungono altre voci, altre narrazioni, che ci lasciano entrare in questo mondo passato, che sa di antico, che ha un'atmosfera malinconica e dolorosa, che mette in luce dinamiche e affetti complessi, piccole gioie e innumerevoli dolori di persone che si sono viste negare la felicità sempre quando pensavano che essa fosse vicina.

Conosciamo i nostri personaggi, le esperienze che vivono, le delusioni, la fame di felicità, i demoni e le ambizioni perverse che hanno tormentato alcuni di loro, l'infelicità di chi si vede solo e non amato, o di chi tocca il cielo con un dito per vederselo piombare addosso senza via di scampo, e non possiamo non parteciparvi col cuore.

Madre del riso ci parla di donne forti e coraggiose come Lakshimi, ma anche di donne più fragili come la sua amica Mui Tsai (la cui vita sarà costellata soltanto da sofferenze indicibili), o ancora di donne incattivite perchè consapevoli della propria insanabile infelicità e solitudine; ci parla di uomini deboli e dalla personalità inesistente (come Ayal e Jeyan) e di altri come Lakshmnan, dal carattere turbolento e dal cuore appesantito da sensi di colpa mai assopiti, che nessun malsano vizio e nessuna donna riusciranno mai a placare.

In questo caleidoscopio di persone e fatti, spicca sicuramente Lakshimi, un personaggio che resta nel cuore del lettore, il quale ha la consapevolezza di come esso non sia affatto perfetto.
Lakshimi è una donna coraggio, che ragiona e agisce con la mente efficiente e pragmatica di un uomo d'affari, e pur avendo il cuore gonfio d'amore, non riesce a dimostrarlo. Le tragedie familiari non la ammorbidiranno ma rischieranno di renderla cinica, indifferente, forse anche un po' crudele, capace di covare dentro sè un mostro affamato che le lacererà l'anima; seppur sempre con la convinzione di agire per il bene dei suoi cari, Lakshimi  è e resta una donna che sovrasta chiunque le stia accanto, che per tutta una vita metterà in ombra quel suo marito invisibile e fallito, poco meritevole di rispetto.

Eccovi una descrizione efficace che riassume perfettamente questo personaggio forte e spesso contraddittorio; è Sevenese a farla, mentre parla con la nipotina prediletta, Dimple, dicendo che la Madre del Riso è

"colei che dona la vita, ecco chi. A Bali il suo spirito vive in immagini fatte con il riso. Dal suo trono di legno nel granaio di famiglia proteggei raccolti che ha reso abbondanti nei campi. E' così sacra che i peccatori non possono entrare dove lei si trova o consumare un solo chicco di cui è fatta la sua figura. (...) In questa casa la nostra Madre del Riso è tua nonna. E' lei che custodisce i sogni. Guarda bene e vedrai che siede sul suo trono di legno e tiene nella mani forti tutte le nostre speranze e i sogni, grandi e piccoli, i tuoi e i miei. Gli anni non la indeboliscono."

Le pagine di questo romanzo scorrono veloci perchè le vicende narrate (attraverso il metodo delle "storie di vita", raccolte da un membro della famiglia per conservare la memoria della storia di chi l'ha preceduta) rapiscono e catturano il lettore, che resta affascinato dallo stile ammaliante, crudo e vero che incanta, come una musica dolce e suadente che non riesci a smettere di ascoltare anche se le parole spesso contengono fatti dolorosi.
E' un romanzo in cui l'animo umano vien fuori in ogni sua sfaccettatura, in cui al lettore viene mostrato l'amore più puro come anche la cattiveria e l'odio più micidiali; certe storie inteneriscono, altre indignano e toccano, forse pure fino alle lacrime, ma di certo nessuna lascia indifferenti.
L'autrice ha creato un mondo appassionante, crudo, lontano da noi nel tempo e nello spazio ma che, giunti all'ultima pagina, sentiamo familiare, noto, perchè ne abbiamo scandagliato tutti i recessi e gli angoli più nascosti, abbiamo visto e udito segreti e verità dolorose, amore e odio, gioie e dolori, tenerezza e malvagità, e ne siamo rimasti affascinati, proprio come un serpente non può che restare irretito dalla arti magiche di un incantatore.

Assolutamente consigliato!!

Letture correlate:


  • L'AMORE GRAFFIA IL MONDO (Lakshimi mi ha ricordato Signorina, per la determinazione e il saper prendere in mano le redini della famiglia lì dove il marito mostrava debolezza e tentennamenti).


giovedì 7 giugno 2012

NARRANDO L'ORIENTE - MANICKA RANI



Ed eccomi all'appuntamento con l'Oriente, i suoi autori, le sue storie piene di fascino e intensità!!
Oggi parleremo di un'autrice malese e dei suoi tre libri pubblicati in Italia.


Rani Manicka
MANICKA RANI

Purtroppo sulla sua autrice non sono riuscita a raccogliere moltissime informazioni, solo che è malese ma vive in Inghilterra, ha una laurea in economia,, in Italia sono stati pubblicati tre suoi romanzi: Madre del riso, I fiori del tempio e L'amante giapponese (Mondadori).







I FIORI DEL TEMPIO

Edizioni Mondadori
Collana Omnibus Stranieri
Trad. di Frezza Pavese, Colombo
396 pp
18.50 euro
Anno 2006


Sinossi

Bellissime e innocenti, uguali come due gocce d'acqua, le giovani sorelle Nutan e Zeenat vivono indisturbate sull'isola di Bali immerse in una natura rigogliosa, nell'incanto di colori e profumi esotici. 
La vita scorre tranquilla sotto la protezione dell'adorata nonna Nenek, che tutti al villaggio considerano una strega perché parla con gli spiriti e cura con gli incantesimi; finché all'improvviso, dopo la morte della madre, le due ragazze sono costrette a trasferirsi a Londra.
Una sera, durante l'inospitale inverno cittadino, la loro vita si incrocia quasi per caso con quella di Ricky, un uomo enigmatico e trasgressivo che le trascina in un suo mondo fatto di eccessi e decadenza. 

Ricky ha stretto un patto di sangue con un'implacabile dea, con la promessa di erigere un tempio dove condurre le anime perdute in cambio di potere e ricchezza. 
Un luogo in cui il destino di Nutan e Zeenat si unisce fatalmente a quello di altri personaggi fragili e dissoluti: Elizabeth, algida bellezza che custodisce un tremendo segreto; Anis, pittore tormentato che sa penetrare nell'animo delle persone ritratte più di quanto sappiano fare loro stesse; Maggie, giovane prostituta che non rinuncia a inseguire il sogno dell'amore romantico¿
Ciascuno si affaccia a turno sulla pagina per raccontare in prima persona, con una sincerità disarmante, la propria discesa agli inferi in un mondo parallelo in cui nulla è come sembra e tutto è concesso in un conturbante gioco di specchi. 
E niente sarà più come prima.   
Con I fiori del tempio Rani Manicka si conferma una scrittrice di grande talento e ci regala uno splendido romanzo sull'innocenza perduta e il potere distruttivo della passione, avvolgendoci in una spirale di grande seduzione.


giovedì 8 ottobre 2015

Frammenti di... Madre del riso



Un breve e dolce frammento di Madre del riso - presto la recensione:

"Aveva bei denti e zigomi aguzzi. E un viso affamato.Mi guardava con intensità straordinaria. Era l'elemento unificatore dei lineamenti del suo viso.Sì, era senza dubbio attratta.E' nella natura umana desiderare il lato oscuro della luna. Capii che era lui il mio destino. Era deciso a avermi."Se rimani" dicevano i suoi occhi "ti verserò tutta in me finchè non esisterai più". Eppure non fuggii via. Forse per la stessa ragione l'allodola canta mentre si innalza, e si abbassa e scende in picchiata inseguita dagli artigli di un falco affamato.Forse ho sempre voluto essere nella pelle di qualcuno.


giovedì 13 settembre 2012

UN LIBRO IN PIU' (2) - più d'uno, a dire il vero ^_^



new entry!!
Eccomi a condividere i miei tre nuovi arrivi  che vi ho anticipato giorni fa!!!
Li ho presi su Libraccio a prezzi convenienti!!

Uno di essi è MADRE DEL RISO, di Manicka Rani, di cui ho già parlato QUI.

LA LUCE SUGLI OCEANI
di M. L. Stedman

Ed. Garzanti
Collana Narratori Moderni
Trad. di A. Mantovani
368 pp
17.90 euro
3.5.12
Sono la figlia che hai sempre voluto.

Adesso tu sei mia madre.

E nessuno lo verrà a sapere. 

Trama

Isabel ama la luce del faro tra gli oceani, che rischiara le notti. 
E adora le mattine radiose, con l'alba che spunta prima lì che altrove, quasi quel faro fosse il centro del mondo.
Per questo ogni giorno scende verso la scogliera e si concede un momento per perdersi con lo sguardo tra il blu, nel punto in cui i due oceani, quello australe e quello indiano, si stendono come un tappeto senza confini. 
Lì, sull'isola remota e aspra abitata solo da lei e suo marito Tom, il guardiano del faro, Isabel non ha mai avuto paura. Si è abituata ai lunghi silenzi e al rumore assordante del mare.
Ma questa mattina un grido sottile come un volo di gabbiani rompe d'improvviso la quiete dell'alba.
Quel grido, destinato a cambiare per sempre la loro vita, è il tenue vagito di una bambina, ritrovata a bordo di una barca naufragata sugli scogli, insieme al cadavere di uno sconosciuto.
Per Isabel la bambina senza nome è il regalo più grande che l'oceano le abbia mai fatto. 
È la figlia che ha sempre voluto. E sarà sua. Nessuno lo verrà a sapere, basterà solo infrangere una piccola regola. Basterà che Tom non segnali il naufragio alle autorità, così nessuno verrà mai a cercarla. Decidono di chiamarla Lucy. 
Ben presto quella creatura vivace e sempre bisognosa d'attenzione diventa la luce della loro vita. Ma ogni luce crea delle ombre. 
E quell'ombra nasconde un segreto pesante come un macigno, più indomabile di qualunque corrente e tempesta Tom abbia mai dovuto illuminare con la luce del suo faro. 
Perché sulla terraferma, tra la civiltà, c'è una donna che spera ancora. Una donna infelice, ma determinata.

Questa è una storia che esplora ciò che è giusto e ciò che è sbagliato e come spesso sembrino la stessa cosa. Questo è il romanzo di una madre e di un padre e della loro figlia segreta. Questo è il punto in cui amore e colpa si incontrano, e non vi lasceranno più. 

mercoledì 24 ottobre 2012

Prossimamente "GLI ACCORDI DEL CUORE" il seguito di "L'arte di ascoltare i battiti del cuore"




Bene bene beneeeeee!!
Proseguo con la segnalazione di un'altra uscita novembrina, firmata Neri Pozza!!!

GLI ACCORDI DEL CUORE
di  Jan Philipp Sendker

Gli accordi del cuore
Ed. Neri Pozza
Le Tavole d'oro
352 pp
17.50 euro
USCITA NOVEMBRE 2012

L’attesissimo seguito dell’Arte di ascoltare i battiti del cuore. 
Un bestseller internazionale.

Julia Win torna in Birmania per scoprire una meravigliosa storia di lacrime e sangue, di gioia e stupore, e di segrete affinità del cuore.


Trama

In un freddo mattino autunnale senza nuvole, la settimana prima del Ringraziamento, davanti a Julia Win si spalanca un abisso oscuro. 
Ode una voce, chiara e inequivocabile, dentro di lei. 
La voce roca, profonda e severa di una donna che non allude, non pretende di essere interpretata, ma pone domande dirette – Perché sei sola? – come se sapesse che, dietro la sua brillante maschera di avvocato di successo di Simon & Koons, uno dei più prestigiosi studi legali newyorchesi, si cela l’infelicità di una donna disillusa dall’amore e dalla vita.
Le mani sulle orecchie, come a scacciare un ronzio fastidioso, Julia tenta di tutto perché la quiete torni nella sua testa. Si fa visitare dal dottor Erikson per scongiurare una qualche forma di schizofrenia, si accosta alla meditazione in compagnia di Amy, l’amica del cuore buddista, ma invano.
 La voce non sparisce; continua, anzi, imperterrita a porre domande imbarazzanti: Perché nascondi ancora una volta la verità?
Nello stesso freddo giorno autunnale, Julia riceve una lettera di U Ba, il fratellastro che vive a Kalaw, in Birmania, e che dieci anni prima, in una malandata e meravigliosa casa da tè, gli ha svelato l’incredibile storia di Tin Win, il loro padre che, da giovane, aveva scoperto che ogni cuore risuona in modo diverso e che si innamorò di Mi Mi perché non aveva mai sentito prima un suono più bello del battito del suo cuore.
Con la sua magnifica calligrafia, U Ba la informa che la stagione delle piogge è finita a Kalaw e che non ci vorrà molto perché la prima rugiada si posi sull’erba del suo giardino. 
Poi le racconta «un fatto davvero strano». All’incrocio grande di Kalaw, sotto l’albero di banyan, a un tratto una donna si è staccata dalla sorella per seguire un giovane sconosciuto, continuando a chiamare un nome che nessuno nel villaggio aveva mai sentito prima. Quando il giovane si è voltato, stupito del clamore alle sue spalle e i loro sguardi si sono incontrati, la donna si è irrigidita ed è crollata a terra. Morta, come l’avesse colpita un fulmine, in un giorno terso e senza nubi.
Meditando sulle parole del fratello, Julia comprende che è lì, a Kalaw, dove ha trascorso i giorni più esaltanti della sua vita, infervorata dalla storia d’amore più bella che abbia mai ascoltato, che è racchiuso ancora una volta il suo destino.

Magnifico seguito dell’Arte di ascoltare i battiti del cuore, il nuovo romanzo di Jan-Philipp Sendker costituisce una splendida conferma del suo incomparabile talento nel descrivere la forza dei legami familiari e nell’illuminare le segrete affinità del cuore.

E ricordiamo anche la trama dell'apprezzatissimo:

L'ARTE DI ASCOLTARE I BATTITI DEL CUORE

L'arte di ascoltare i battiti del cuore
Ed. Neri Pozza
Le Tavole d'oro
320 pp
17 euro
USCITA NOVEMBRE 2012
«Mi è davvero impossibile descrivere la magia di questo libro. Rapisce come un incantesimo, perdura come un amore».

Caroline Leavitt

«Una magnifica storia d’amore che ci conduce nel cuore della magica Birmania».
Stern 

«La storia di un amore che supera tempi e confini in un romanzo imperdibile».
Journal für die Frau

«Con questo libro Jan-Philipp Sendker ha creato un’opera incantevole, viva, avvincente, misteriosa e commovente. In essa aleggia lo spirito della Birmania, della sua bellezza, dello stile di vita e della filosofia dei suoi abitanti».
Bücherschau

Trama

A Kalaw, una tranquilla città annidata tra le montagne birmane, vi è una piccola casa da tè dall’aspetto modesto, che un ricco viaggiatore occidentale non esiterebbe a giudicare miserabile. 
Entrando, sulla parete di fronte è possibile scorgere una vetrina con biscotti e dolcetti di riso sui quali si posano mosche a dozzine. 
Accanto, un fornello a gas con sopra un bollitore nero di fuliggine con l’acqua per il tè. 
Negli angoli, cataste di cassette di legno con bottigliette piene di una bibita arancione. Il caldo poi è soffocante, così come gli sguardi degli avventori che scrutano ogni volto a loro poco familiare con fare indagatorio. 
Julia Win, giovane newyorchese appena sbarcata a Kalaw, se ne tornerebbe volentieri in America, se un compito ineludibile non la trattenesselì, in quella piccola sala da tè birmana. 
Suo padre, avvocato di successo, marito fedele e genitore integerrimo, è scomparso. 
Un giorno, semplicemente, non è più rincasato, e nei mesi successivi non ha dato alcuna notizia di sé, nemmeno un breve cenno di commiato. Solo il silenzio più assurdo e crudele.
La polizia ha fatto le sue indagini e tratto le sue conclusioni. Tin Win, arrivato negli Stati Uniti dalla Birmania con un visto concesso per motivi di studio nel 1942, diventato cittadino americano nel 1959 e poi avvocato newyorchese di grido… un uomo sicuramente dalla doppia vita se le sue tracce si perdono nella capitale del vizio, a Bangkok.
L’atroce sospetto che una simile ricostruzione della vita di suo padre potesse in qualche modo corrispondere al vero si è fatto strada nella mente e nel cuore di Julia fino al giorno in cui sua madre, riordinando la soffitta, non ha trovato una lettera di suo padre. 
La lettera era indirizzata a una certa Mi Mi residente a Kalaw, in Birmania, e cominciava con queste struggenti parole: «Mia amata Mi Mi, sono passati cinquemilaottocentosessantaquattro giorni da quando ho sentito battere il tuo cuore per l’ultima volta».
Una pura, indimenticabile lettera d’amore che ha scosso profondamente Julia. Il desiderio di scoprire i segreti del padre, e magari persino di ritrovarlo, si è fatto così irresistibile che Julia ha deciso di partire immediatamente per Kalaw, quella piccola città annidata tra le montagne, dove tutto ora le appare estraneo: la luce, i profumi, i rumori, le persone. La giovane figlia di Tin Win non sa ancora che proprio a Kalaw, in quella modesta casa da tè, conoscerà per bocca del più miserabile dei suoi avventori, un vecchio dalla camicia ingiallita e dai sandali di gomma, una storia meravigliosa fatta del destino segnato dalle stelle, di forza della fede, di misteri e saggezza buddhista e di un amore sconfinato…

Romanzo che ci conduce nel cuore segreto della Birmania, L’arte di ascoltare i battiti del cuore ha svelato sulla scena letteraria internazionale il talento di Jan-Philipp Sendker.

L'autore.
Jan-Philipp Sendker è nato nel 1969 ad Amburgo, ha vissuto negli Stati Uniti dal 1990 al 1995 e dal 1995 al 1999 è stato corrispondente in Asia per Stern. Dopo un secondo soggiorno negli Stati Uniti è tornato in Germania, dove lavora come giornalista per Stern. Vive a Berlino con la sua famiglia. Nel 2000 ha pubblicato un reportage sulla Cina: Risse in der Grossen Mauer. L’arte di ascoltare i battiti del cuore è il suo primo romanzo. Nel 2007 ha pubblicato il suo secondo romanzo Das Flüstern der Schatten.


mercoledì 10 novembre 2021

Novità dalle Case Editrici - novembre 2021 -

 

Cari lettori, oggi vi presento alcune pubblicazioni di differenti case editrici; trovo siano interessanti e soprattutto abbracciano più generi letterari.


“Il killer del loto” di Marco De Fazi (Porto Seguro Editore, 246 pp) - THRILLER -

A Minneapolis, sulla sponda del fiume, viene rinvenuta una testa umana, recisa di netto. Nella sua bocca è stato inserito un fiore di loto e alla base del collo c’è il numero quattro tatuato. Il detective Clay Stone, con l’aiuto di Rabbit, un giovane tecnico forense, ha il compito di scoprire l’identità della vittima e quella dell’assassino. 
Il giorno seguente però, nel pieno delle indagini, viene ritrovata una seconda testa, sempre con un fiore di loto inserito in bocca e un tatuaggio con il numero tre sul collo.
Tra corse contro il tempo e oscure verità riemerse dal passato, Clay Stone si troverà nel mezzo di un macabro meccanismo ad orologeria che dovrà superare per riuscire a stanare il killer del loto.

“Storie di Donne: Miriam” di Aldo Lado (Edizioni AngeraFilm, 386 pp) - Romanzo storico -


Miriam è una ragazzina di nove anni che vive con il padre, il rabbino Belgas, e il fratello tredicenne Meir in una Gerusalemme lacerata da una guerra interna. 
L'arrivo dei Romani, che aveva fatto sperare nella pace, si trasforma in un assedio. Decidono di fuggire ma quando si credono in salvo, Miriam viene catturata dal generale Larcio Lepidio, resa schiava e portata a Roma. 
A contatto con la Corte Imperiale, in Miriam cresce il desiderio di cultura ma anche l'odio per Larcio Lepidio, responsabile delle sue disgrazie. 
Nove anni dopo, venduta ad un ricco speculatore di Pompei, il destino le riserberà una difficile storia d'amore, oltre al ritrovamento del fratello Meir, dato per morto. 
I due fratelli, nati entrambi liberi ed insofferenti al loro stato di schiavitù, verranno costretti alla fuga rischiando di morire. L'eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. fa da catarsi.


“I re dell’Africa” di Giuseppe Resta (I Libri di Icaro, 280 pp) - NARRATIVA CONTEMPORANEA


Nello scenario di una terra del Sud Italia, le meticce stratificazioni di arti e culture pregiate nascondono un male sporco e oscuro che scorre torbido su e dentro le contrade martoriate dallo sfruttamento. 
L'antica cultura contadina della misura e del rispetto ha abdicato a un illimitato cinismo; lasciando dilagare la corruzione, il malaffare e l'inquinamento, ambientale e sociale, in un groviglio di illegalità diffusa. In questo romanzo, così come poi succede nella vita di ogni giorno, corrotti e corruttori non sembrano essere in grado di rendersi conto delle dannose conseguenze del loro agire scellerato. 
Questa indifferenza al male non li rende meno colpevoli e l'essere privi di senso di colpa si riverbererà soprattutto sui più indifesi.



“L’ultima ricamatrice” di Elena Pigozzi (Piemme, 176 pp)  Narrativa contemporanea

Appoggiata ai bordi del bosco, sulla via che dal paese va verso le montagne, c'è una piccola casa
solitaria: è qui che vivono le ricamatrici. 
Ora è rimasta Eufrasia a praticare l'arte di famiglia, tesse, cuce, ricama leggendo in ogni persona che le si rivolge i desideri più inconsci. 
Accanto a lei come prima alla bisnonna, alla nonna e alla madre, da sempre, il telaio di ciliegio, rocchetti, stoffe, spole e spilli. 
Eufrasia ha settant'anni e ha quasi smesso di lavorare, le mani curvate dall'artrite e la modernità in cui tutto è fatto in fretta le avevano fatto pensare di non servire più a nessuno. 
Ed è in quel momento che arriva Filomela, una ragazza giovane con il riso negli occhi oltre che sulle labbra, che le chiede di prepararle il corredo e di insegnarle a ricamare. 
A lei la'anziana racconta di una giovane vedova di guerra gentile ed esperta nel taglio e cucito, di una splendida e coraggiosa ragazza troppo bella per non attirare le malelingue di paese, di un amore delicato come il filo di lino e tanto sfortunato, e di un ricamo tessuto da generazioni, in cui ognuna di loro ha scritto un pezzo della propria esistenza, una scintilla luminosa nel buio del mondo.


“Segreto di madre” di Stefano Antonini (Astro Edizioni,  320 pp) Narrativa contemporanea


Un romanzo epistolare tratto da una storia vera, oggetto di laboratori nelle scuole di Bologna e dintorni, per educare all'affettività. 
Dopo aver perso la madre, un giovane docente di una scuola secondaria di Bologna decide di raccontare ai suoi studenti il segreto che la donna aveva conservato per anni: il suo primo, grande amore. Nell'appoggiare sulla cattedra la scatola contenente 124 lettere, scritte tra il 1951 e il 1952 dall'allora fidanzato della donna, il professore getta le basi per una discussione con i suoi studenti, che si ritrovano a confrontarsi su cosa loro avrebbero fatto in quella situazione e su quali condizioni si potesse generare un "per sempre Amore".

"L'idiota" di Fëdor Dostoevskij (Casa Editrice: Recitar Leggendo Audiolibri, tetto e tradotto da Claudio Carini, durata: 29h:49m, versione integrale). CLASSICO


L'idiota è incentrato su tre figure cardine: Rogòžin, che rappresenta l'eros, la passione, l'amore violento, il principe Myškin, il protagonista del romanzo, che rappresenta invece l'amore fraterno e disinteressato, l'amore platonico di impossibile realizzazione, e Nastàs'ja, la figura femminile centrale, la quale, in un punto cruciale del romanzo, dice: «Nell'amore astratto si finisce quasi sempre per amare sé stessi». 
Dostoevskij lascia che l'uomo e la vita stessa si raccontino nella loro enorme complessità e contraddittorietà: «L'uomo è un mistero, un mistero che bisogna risolvere, e se passerai tutta la vita a cercare di risolverlo, non dire che hai perso tempo; io studio questo mistero perché voglio essere un uomo».


"Tecnica di Riequilibrio Concentrico” di Fabio Bertagnolo  (Il Papavero Ed., 112 pp) - Benessere/ Salute/Medicina alternativa


Stiamo vivendo un momento contrassegnato da un profondo cambiamento epocale che ci richiede un grande combattimento, prima interiore, poi esteriore: nati e cresciuti in un mondo basato sul materialismo dobbiamo riacquistare la capacità di vedere con gli occhi del cuore. La mia nuova tecnica di Riequilibrio Concentrico è volta ad aiutarti e sostenerti in questo percorso. Passando dal corpo, dai chakra, dal campo aurico, aiuta a giungere al cuore di ogni persona per risvegliare, in noi stessi e negli altri, una dimensione nuova che ci porterà ad abbracciare il necessario cambiamento, l’unico che potrà condurci lungo il sentiero della felicità.


“Vivi davvero?” di Federico Galantini e Nikolai Tisci (Passione scrittore – Partner Mondadori, 120 pp) - Saggistica / Raccolta di pensieri e opinioni sull’attualità - 


La società, la libertà, le responsabilità della vita in rapporto con i cellulari, i social network, i “like”: sono questi alcuni degli argomenti trattati nell’opera. I due protagonisti, Federico Galantini e Nikolai Tisci, si pongono domande assolutamente attuali e condivisibili: come interagire con gli altri, soprattutto dopo una pandemia che ci costringe a isolarci; quanto è importante il ruolo genitoriale e quello dell’educazione nella vita di una persona; quanta libertà abbiamo nella società in cui viviamo; quanto siamo disposti a pagare per la visibilità sui social. 
In un mondo in cui la moneta di scambio è il “like”, i due giovani si interrogano sulle conseguenze dello sviluppo della tecnologia e sull’enorme spazio che ormai ha nella nostra vita, ma non solo. 
Gli autori, che non sembrano aver paura di dire ciò che pensano, aiutano il lettore a riflettere su interrogativi quasi esistenziali e lo guidano incoraggiandolo a sviluppare un proprio pensiero e a sostenerlo, soprattutto se diverso da quello che coloro scrivono.


venerdì 14 giugno 2013

Dal 18 giugno: I FIORI DI SABBIA di Corban Addison (e non solo...!!)



Diverse uscite previste per il 18 giugno.

I FIORI DI SABBIA
di Corban Addison


Ed. sperling&Kupfer
Pandora
420 pp
17.50 euro
USCITA 18 GIUGNO
2013
Un tema di schiacciante attualità, quello della violenza sulle bambine, l'affascinante ambientazione di un'Africa bella e perduta, personaggi coraggiosi e straordinari: Corban Addison, autore de L'altra metà del sole, ritorna con la sua ricetta vincente, e ci regala un romanzo intensissimo. Appassionante come un legal thriller, emozionante come una storia d'amore, commovente come tutti i libri che parlano di coraggio, speranza e riscatto.

Trama

A volte dalla sabbia del deserto nascono i fiori più belli.
Zoe Fleming, figlia di un senatore del Congresso americano, ha seguito la passione per la giustizia e, anche se giovanissima, è già un avvocato di successo. 
Per lei, vivere in un mondo giusto è più di un sogno: è la sua ragione di vita. Per questo ha deciso di partire, e di mettersi al servizio di chi ha meno di tutti. 
Arriva così in Zambia, a Lusaka, per lavorare in un'associazione non profit che difende i diritti dei bambini. 
Qui, una notte, viene chiamata all'ospedale locale per occuparsi di una ragazzina vittima di una brutale violenza. È sotto shock e incapace di parlare. 
Come scoprirà Zoe, si chiama Kuyeya e, anche se ha solo quattordici anni, di cose ne ha gi viste molte. Il suo sguardo è buio come un pozzo, svuotato dalla luce dei sogni. Zoe la prende sotto la sua protezione e decide di dare la caccia al colpevole. 
L'unico che ha il coraggio di seguirla nella sua indagine è Joseph, un poliziotto del luogo. Un angelo che vive tutti i giorni all'inferno. Insieme con lui Zoe condurrà la sua battaglia: fino a scoprire che il responsabile è qualcuno di molto potente, protetto dal governo corrotto del Paese. 
Ma nonostante questo la loro lotta non si ferma: perché quello che Zoe e Joseph vogliono più di tutto è far tornare il sorriso sulle labbra di Kuyeya.
A volte dalla sabbia del deserto nascono i fiori più belli.
Zoe Fleming, figlia di un senatore del Congresso americano, ha seguito la passione per la giustizia e, anche se giovanissima, è già un avvocato di successo. Per lei, vivere in un mondo giusto è più di un sogno: è la sua ragione di vita. 
Per questo ha deciso di partire, e di mettersi al servizio di chi ha meno di tutti. Arriva cos in Zambia, a Lusaka, per lavorare in un'associazione non profit che difende i diritti dei bambini. Qui, una notte, viene chiamata all'ospedale locale per occuparsi di una ragazzina vittima di una brutale violenza. È sotto shock e incapace di parlare. 
The Garden of Burning Sand
.
Come scoprirà Zoe, si chiama Kuyeya e, anche se ha solo quattordici anni, di cose ne ha gi viste molte. Il suo sguardo è buio come un pozzo, svuotato dalla luce dei sogni. Zoe la prende sotto la sua protezione e decide di dare la caccia al colpevole. L'unico che ha il coraggio di seguirla nella sua indagine è Joseph, un poliziotto del luogo. 
Un angelo che vive tutti i giorni all'inferno. Insieme con lui Zoe condurrà la sua battaglia: fino a scoprire che il responsabile è qualcuno di molto potente, protetto dal governo corrotto del Paese. Ma nonostante questo la loro lotta non si ferma: perché quello che Zoe e Joseph vogliono più di tutto è far tornare il sorriso sulle labbra di Kuyeya.

L'autore.
Corban Addison 34 anni, avvocato, vive a Charlottesville in Virginia, e da diversi anni si occupa di violazione dei diritti umani. In particolare, membro attivo della International Justice Mission, che lavora per garantire accesso alla legge e alla giustizia nei Paesi del Terzo Mondo. Il suo primo romanzo, L'altra metà del sole, pubblicato in Italia da Sperling & Kupfer, è stato un successo internazionale, sia di critica sia di pubblico
.


sabato 27 dicembre 2014

Elenco dei libri recensiti || Titoli in ordine alfabetico (lettere L - P)



recensioni


ELENCO LIBRI RECENSITI 
dalla L alla P


L



L'ABBAZIA DI NORTHANGER di J. Austen
L'ACQUA DEL LAGO NON È MAI DOLCE di G. Caminito
L'ALBERO DEI FIORI VIOLA di S. Delijani
L'ALTRA FAMIGLIA di J. Picoult
L'AMANTE di M. Duras
L'AMICA GENIALE di E.Ferrante
L'AMICO GENEROSO di A. Aschiarolo
L'AMMERIKANO di P. De Sarlo
L'AMORE BUGIARDO di G. Flynn
L'AMORE CONTA di C. Laterza
L'AMORE E LE FORESTE di E. Reinhardt
L'AMORE GRAFFIA IL MONDO di U. Riccarelli
L'AMORE, QUANDO MUORE di N. Levato
L'ANGELO E IL MUGNAIO di A. Aschiarolo
L'ANELLO DEI FAITOREN di E. Croy Barker
L'ANIMA FOTOGRAFATA di T. Piazza, I. Mercanzin
L'APPUNTAMENTO di P. Pulixi
L'AQUILA E LA PIOVRA di G. Palagonia
L'ARCIPELAGO DEL CANE di P. Claudel 
L'ARMINUTA di D. Di Pietrantonio
L'ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA di G. Stein
L'ARTE DI DIRSI ADDIO di R. Connell
L'ASSASSINIO DI ROGER ACKROYD di A. Christie
L'ASSENTE di J. De Zanger
L'ATTENTATO di Y. Khadra 
L'AVVENTURA INUTILE DI ALFREDO PISTOCCHI di A. Di Giuseppe
L'AZZURRO DELL'AMICIZIA di Imma Pontecorvo
L'EREDE DI TALARANA di A.H. Den
L'EROE DI ELEANOR di J. Barnett 
L'ESATTA MELODIA DELL'ARIA di Richard Harvell
L'ESTATE DELL'INCANTO di F. Carofiglio
L'ESTATE PRIMA DELLA GUERRA di H. Simonson 
L'ETA' DEI MIRACOLI di K. Thompson Walker
L'IBISCO VIOLA di C. Ngozi Adiche
L'IMPRONTA DEL MALE di M. Rios San Martin 
L'INCANTESIMO DELLE CIVETTE di A. La Mattina
L'INFERNO DI TREBLIKA di V. Grossman
L'INFILTRATO di K. Slaughter
L'INIZIO E LA FINE di Marica Buso
L'INTOCCABILE di Federica Leone
L'INVERNO DI GIONA di F. Tapparelli
L'IPOTESI DEL MALE di D. Carrisi
L'ISOLA SOTTO IL MARE di I. Allende
L’OCHETTA GIULIANA di A. Asuncion Morejon
L'ODORE DELLA POLVERE DA SPARO di A. Coco 
L'OMBRA DEL SOLE di Eva Fairwald
L'OMBRA DEL TIRANNO di A.H. Den
L'UCCELLO DEL TUONO di V. Marcone
L'ULTIMO RINTOCCO di D. Pitea
L'ULTIMO SPETTACOLO di V. Zonno
L'UOMO CHE DORME di C. De Rosa
L'UOMO DEL LABIRINTO di D. Carrisi
L'UOMO CHE SCAMBIO' SUA MOGLIE PER UN CAPPELLO di O. Sacks
L'UOMO DELLA PIOGGIA di J. Grisham
L'UOMO DI GESSO di C.J. Tudor 
LA BAMBINA CHE ANNUSAVA I LIBRI di M. Chiarottino
LA BAMBINA DAI CAPELLI DI LUCE E VENTO di L. Bonalumi
LA BAMBINA-FIORE di E. Malagoli, R. Calabrò
LA BAMBINA NUMERO 8 di K. van Alkemade 
LA BAMBOLA DEL CISTERNINO di D. Collaveri
LA BANALITA' DEL MALE di E. Deaglio
LA BANDA DEGLI SFIGATI di A. Tufano
LA BOLLA DI ONAR di E. Carovani
LA BUSSOLA DEL CUORE di P. Cogan
LA CASA BUIA di D. Lehane
LA CASA DEI BAMBINI SPECIALI DI MISS PEREGRINE di R. Riggs 
LA CASA DEI GUNNER di R. Kauffman 
LA CASA DELLE FOGLIE ROSSE di P. Simons
LA CASA DELLE VOCI di D. Carrisi
LA CASA DI VETRO di S. Mawer
LA CASA SULL'ARGINE di D. Raimondi
LA CENA di Herman Koch
LA CENA DI NATALE di L. Bianchini
LA CHIAVE DI SARAH di Tatiana de Rosnay
LA CHIMERA di S. Vassalli
LA CHIMERA DI PRAGA di Laini Taylor
LA CERCATRICE DI CORALLO di V. Roggeri
LA CICALA DELL'OTTAVO GIORNO di K. Mitsuyo (RC2017)
LA CIFRA CORRETTA di S. Palmanti
LA CITTA' DI SABBIA di L. Taylor
LA COMPAGNIA DELL'ANELLO (Il Signore degli anelli, #1) di Tolkien
LA COSA VERAMENTE PEGGIORE di T. L. Hayden
LA CROCE DELLA VITA di V. Marcone
LA CULLA BUIA di S. Hannah
LA CULLA VUOTA di M. Higgins Clark
LA CURA SCHOPENHAUER di I.D. Yalom
LA CUSTODE DEI BAMBINI MORTI di M. Ielo
LA CUSTODE DEL MIELE E DELLE API di C. Caboni
LA DELICATEZZA di D. Foenkinos
LA DONNA DEL RITRATTO di K. Morton
LA FABBRICA DI FARFALLE di S. Fabbrizzi 
LA FAMIGLIA CRISTIANA di L.Christenson
LA FAMIGLIA KARNOWSKI di I.J. Singer
LA FELICITA' E' UN BATTITO D'ALI di W. Wallace (RC2017)
LA FIGLIA DEI RICORDI, di S. McCoy
LA FIGLIA DEL BOIA di O. Potzch
LA FIGLIA DEL CAPITANO di A. Puskin
LA GABBIA di L. Spaziani
LA GATTA CHE SUONAVA IL PIANO di Nicola Nicodemo
LA GEMELLA SILENZIOSA di S.K. Tremayne
LA GRANDE CASA BIANCA di M. Gramolini
LA GRANDE PIOGGIA di E. Page 
LA GUERRA DI LORENZO di S. Nocentini
LA GUERRA DI PIERA di S. Sorbera
LA LEGGE DEL BACCALA' di N. Retteghieri
LA LISTA DI SCHINDLER di T. Keanellay
LA LOCANDA DELLE EMOZIONI DI CARTA di V. Piccharelli
LA LUNA DI MEZZO di A.d'Angela 
LA LUNGA NOTTE di L. Castillo
LA LUNGA VITA DI MARIANNA UCRIA di D. Maraini (RC2017)
LA MAFIA SPIEGATA AI RAGAZZI di S. Borsellino
LA MALEDIZIONE DELLA LUNA NERA di Karen Marie Moning
LA MIA AMICA EBREA di R. Domino
LA MIA PREDILETTA di R. Hausmann
LA MOSSA DEL CAVALLO di A. Camilleri
LA NEVE ERA SPORCA di G. Simenon (RC2018)
LA NOTTE HA OCCHI CURIOSI di G. Phyllip
LA PAPESSA di Donna Woolflk Cross
LA PARANZA DEI BAMBINI di R. Saviano
LA PARETE  di Marlene Haushofer
LA PROFEZIA DELL'ARMADILLO di Zerocalcare
LA PSICHIATRA di W. Dorn
LA RAGAZZA DELLA LUNA di L. Riley
LA RAGAZZA DELLE PERLE di L. Riley 
LA RAGAZZA DI BUBE di C. Cassola
LA RAGAZZA NELL'OMBRA di L. Riley
LA RAGAZZA NELLA NEBBIA di D. Carrisi
LA RAGAZZA TATUATA di Carol Joyce Oates
LA REGINA VITTORIA di L. Strachey (RC2018)
LA ROSA SELVATICA di J. Donnelly
LA SCONOSCIUTA di M. Kubica
LA SCOPERTA DELL'INTELLIGENZA di E. Cicciola
LA SCUOLA CATTOLICA di E. Albinati
LA SECONDA NOTTE DI NOZZE di P. Avati
LA SETTA di F. Catanzaro
LA SIGNORA DELLA NEVE di I. Vecchietti 
LA SIRENA MECCANICA di G. Bafanelli
LA SORELLA di L. Jensen (RC2018)
LA SOSTANZA DEL MALE di L. D'Andrea
LA SOVRANA LETTRICE di A. Bennett
LA SPINTA di A. Audrain
LA STANZA BUIA di D. Raisi 
LA STELLA DELL'EIRE di V. Marcone
LA STELLA E I SOGNI DI PAN di A. Aschiarolo
LA STESSA RABBIA NEGLI OCCHI di M. Chiarottino
LA STORIA DELL'AMORE di N. Krauss
LA STRADA di C. McCarthy
LA STRADA DELLA FOLLIA di N. Ronchi
LA STRADA NELL'OMBRA di J. Donnelly
LA TELA RUSSA di S. Perin
LA TEOLOGIA DEL CINGHIALE di G. Nemùs 
LA TERAPIA di S. Fitzek
LA TERRA DEI DRAGHI di N. Cantalupi 
LA TESTA SUL PIATTO di C. Ghini
LA TREGUA di P. Levi 
LA TRILOGIA DELLA SPERANZA di Massimo Cortese
LA TUA VITA E LA MIA di M. Axelsson
LA VENDETTA DI REGINA di D. Paolina
LA VENTIQUATTRORE di M. Castellani
LA VERSIONE DI BARNEY di M. Richler
LA VILLA. IL MURATO VIVO di M. Castellani
LA VITA OSCENA di A. Nove
LA ZANZARA MUTA di G. Spinazzi
LADRA DI CIOCCOLATO di L. Florand 
LADY MAFIA di P. Favorito
LADY SUSAN di Jane Austen
LAILA VOLPE E EVINDI MOTT. I trafficanti dell'ombra di Man Ekang
LAME DI TENEBRA di V. Barone Lumaga
LASCIA CHE LE COSE ACCADANO  di Ksenija Stojic
LASCIATI TENTARE di L. Aicher
LASCIA DIRE ALLE OMBRE di J. Kidd
LE BAMBINE SILENZIOSE di C. Lunnon, L. Hoodless
LE CENERI DI ANGELA di F. McCourt
LE CINQUE VITE DI CHIARA di D. Olsen
LE CONCUBINE DEL PIANETA GOMORO di L. Calvano
LE CONFESSIONI SEGRETE DI MARIA ANTONIETTA di J. Grey
LE COSE CHE NON SO DI TE di C. Baker Kline
LE DEE DEL MIELE di E. Fenu
LE DUE TORRI (Il Signore degli Anelli #2) di Tolkien (RC 2016)
LE DISAVVENTURE DI MARGARET di C. Schine
LE FATE DEL TRAVANCORE di N. Tenani
LE FORMICHE ROSSE di T. Lorenzo
LE GOCCE DI LAHZULL di M. Hilbrat
LE GRATITUDINI di D. de Vigan 
LE GUARIGIONI di K. Rossi Stuart
LE LACRIME DEL LAGO TAI di Qiu Xiaolong
LE LACRIME DI NIETZSCHE di I. D. Yalom
LE LESIONI DELL'ANIMA di M.R. Bellezza 
LE LUCI NELLE CASE DEGLI ALTRI di C. Gamberale
LE NOTTI AL SANTA CATERINA di S. Dunant
LE NOTTI DI KOS di Elena D'Ambrogio Navone
LE NOVE VITE DI JACOPO di Carlo Gibiino
LE ORE di M. Cuningham
LE OTTO MONTAGNE di P. Cognetti (RC2017)
LE PAROLE DI SARA di M. de Giovanni
LE SETTE SORELLE (Maia) di L. Riley
LE STREGHE DI ATRIPALDA di T. Lorenzo
LE STREGHE DI EAST END di M. de La Cruz
LE TREDICI di Susie Moloney
LEGATA A TE di A. Tyler
LEGGERE LOLITA A TEHERAN di A. Nafisi
LEGIONE RIVER di S. Colombo
LEI CIOE' IO di A. Amato
LENITA di J. Ribeiro
LESSICO FAMIGLIARE di N. Ginzburg
LETTERE A UN AMORE PERDUTO di I. Grey
LIBERO ARBITRIO di Caterina Armentano
LIBERTA' di J. Franzen
LIE4ME. Professione bugiarda di M. Cabrini
LISISTRATA di Aristofane
LISSY di L. D'Andrea
LITHIUM di M.Cavaletto, C.B. D'Oria
LIVIA LONE di B. Eisler
LO SCANDALO MODIGLIANI di K. Follett
LONDON IN LOVE di M. Miller
LONTANA DA ME di C. Serangeli
LORO TORNERANNO di L. Tescione
LOVER AVENGED. UN AMORE INFUOCATO di J.R. Ward
LOVER AWAKENED - Un amore impossibile di J.R. Ward
LOVER ENSHRINED. Un amore prezioso di J. R. Ward
LOVER ETERNAL - Quasi tenebra di J.R. Ward
LOVER MINE - Un amore selvaggio di Jessica R. Ward
LOVER REBORN - L'AMORE RINATO di J.R. Wars (#10)
LOVER REVEALED (SENSO) di J.R. Ward.
LOVER UNBOUND di J. R. Ward
LOVER UNLEASHED. Un amore irresistibile di J.R.Ward
LUCKY di A. Sebold
LUCI A MILANO di P. Faletti
LUI E' TORNATO di T. Vermes
LUNA DI MIELE A PARIGI di J. Moyes
LUX di Calzana







MADRE DEL RISO di R. Manicka
MAIGRET E IL PRODUTTORE DI VINO di G. Simenon (RC2018)
MALUS di. Latteri Scholten
MANSFIELD PARK di J. Austen
"Manuale di Sopravvivenza"  di Ambra Sansolini 
MARA NON GIOCA A DADI di L Modica
MARIA ANTONIETTA di E. Lever
MAURICE di E. M. Forster
MAX di S. Cohen-Scali
MEDEA di Euripide (RC2018)
MENO CINQUE ALLA FELICITA' di V. Bramati
MIA SORELLA EMANUELA di F. Peronaci, P. Orlandi
MI AMI E NON LO SAI di T. Merani
MI RICORDO di P.Capriolo
MI SI E' FERMATO IL CUORE di Chamed
MI SONO MANGIATO IL MONDO di G. Rubini
"MI INNAMORAVO DI TUTTO. Storia di un dissidente" di Stefano Zorba
MINCHIATE di F. De Sanctis (RC2017)
MIND THE GAP di L. Multinu
MIOR di S. Rowd
MISERY di S. King
MISTERI DI UNA NOTTE D'ESTATE di G. Mastrantoni
Misteri e manicaretti dell’appennino bolognese, C. Caputo, L. Lusetti (a cura di)
MISTERIOSA di E. Gnone
MOMENTI DI TRASCURABILE FELICITA' di F. Piccolo
MORIRE A VENT'ANNI di Gotthold Beck
MORTE DI UN UOMO FELICE di G. Fontana
MOSHI MOSHI di B. Yoshimoto 
MUORI CON ME di K. Sander
MUSSOLINI HA FATTO ANCHE COSE BUONE di F. Filippi

N






NARCISO E BOCCADORO di Herman Hesse
NEI PANNI DI VALERIA di E. Benavent (RC2017)
NEL SORRISO DELL'AURORA di I. Pontecorvo
NELLA TERRA DELLA NUVOLA BIANCA di Sarah Lark
NELLE SUE OSSA di M.E. Gualandris
NEMESI di Jo Nesbo
NEMESI di P. Roth
NERA COME LA LUSSURIA di E. Gai
NESSUNO COME NOI di L.Bianchini
NESSUNO E' INTOCCABILE di T. Melis
NESSUNO SI SALVA DA SOLO di M. Mazzantini
NEW LIFE - Le origini di Michela Santangelo
NEW LIFE. Rivelazioni di M. Santangelo
NICEVILLE di C. Stroud
NICKNAME, MORTE IN RETE di G. Virardi
NICO E IL FANTASTICO MONDO DEL MARE di I. Pontecorvo
NIGHT SCHOOL. Il segreto dell'alba di C.J. Daugherty
NIGHT SCHOOL. Il segreto della notte di C.J. Daugherty
Nirvana 0: Amici e nemici di E. Pagani 
NOI, BAMBINE AD AUSCHWITZ di A. e T. Bucci
NOI SIAMO INFINITO di S. Chbosky (RC2016)
"Non Stancarti di andare" di Teresa Radice e Stefano Turconi 
NON TI AMO PIU di O. Cecchini
NON TI MUOVERE di M. Mazzantini (RC 2016)
NON TI LASCERO' di C. Stevens
NON TUTTA LA JELLA VIEN PER NUOCERE di M. Garofano
NON VOLARE VIA di S. Rattaro
NON VOLEVO DIVENTARE UN BOSS di S. Esposito
NONNO LUIGI. Poesia e prosa di un pregiato sanseverese di A. de Renzis (a cura)
NUVOLE E RACCONTI - Credici, sempre di E. Di Logarati



O


OBSIDIAN di J. L. Armentrout
OCCHI DI CIELO&STELLE di N. Nunzi
OCCHI DI RUBEN di A. Targa
OCEANO MARE di A. Baricco
ODISSEA di C. Zanetti
ODORE DI FERRO E DI CACAO di Alessandra Dragone
OGNI RICORDO UN FIORE di L. Lo Cascio
OLTRE LA SOGLIA di Tito Faraci
OMBRA BIANCA di C. Gentili
OMICIDIO IN PIAZZA SANT'ELENA di A. Piras
ONISLAYER di B. Schaer
ONYX di J. L. Armentrout
OPAL di J. Armentrout
OPEN. La mia storia di A. Agassi
OPPOSITION di J. Armentrout
ORDO MORTIS di S. Conaci
ORFANZIA di A. Zontini
ORGOGLIO E PREGIUDIZIO di J. Austen
ORGOGLIO E PREGIUDIZIO di Sick
ORIENT EXPRESS di E. Gaudì
ORIGIN di J. Armentrout
ORIZZONTI di F. Canfora
OSSESSIONI di Andrea Marzola
OSSIGENO di S. Naspini
PALESTINA E ISRAELE: CHE FARE? di F. Barat (a cura di)
PALINDRA di Elena Ticozzi Valerio
PAMELA NUBILE di C. Goldoni 
PAMELA o la virtù ricompensata di Samuel Richardson
PARANORMALMENTE di Kiersten White
PARLAMI DI BATTAGLIE, DI RE E DI ELEFANTI  di M. Enard
PARLAMI DI UN SOGNO di C. Lays 
PAROLE RUBATE di P. Favorito
PAROLE SULLA SABBIA di B. Krantz
PATTO CON IL VAMPIRO di T. Cazziero
PAULA di Isabel Allende
PENNY PORTAFORTUNA  di J. Barnett
PENSIERI MOLESTI MA ONESTI di G. Sperandio 
PER MIA COLPA di P. Pulixi (
PERCHE' I BAMBINI DICONO LE BUGIE? di M. Tognoni
PERCHE' SEI SPECIALE di A. Gross
PERDERSI E RITROVARSI  di J. Ford
PERDUTI NEI QUARTIERI SPAGNOLI di H. Goodrich
PERICLE IL NERO di G. Ferrandino
PERSUASIONE di J.Austen 
PIANO CONCERTO SCHUMANN di P.M. Liotta
PICCOLO MONDO ANTICO di A. Fogazzaro
PIETRE di G. Maresca
PISTA NERA di A. Manzini
PIZZICA AMARA di G. Genisi
PO 210 (Polonio) di M. ValentePOCHE COSE PER IL TUO VIAGGIO di Katrina Kittle
POCHI INUTILI NASCONDIGLI di G. Faletti
POKER CON LA MORTE di M. Menini
POLOM PROJECT di Stephenie Queen
POMODORI VERDI FRITTI al Caffè di Whistle Stop di Fannie Flagg
PORTAMI A CASA di Tropper J.
POTEVATE ANCHE DIRMELO! di Enrica Aragona
PROMESSE di J. Deaver
PSICOLOGIA DEL MALATO ONCOLOGICO di G. Gagliardi
PUOI FIDARTI DI TE di R. Morelli
PURCHÈ SIA AMORE di B. Nalin
PYRAMISIA di D. Lucas


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...